BNL: come si recuperano i dati di accesso e come può avvenire il riconoscimento cliente

126

Come per gli altri Home Baking bancari, anche la BNL ha dei dati di accesso, ovvero un numero cliente e un PIN. Le banche usano diversi mezzi, per garantire ai propri clienti la sicurezza, anche online, ma può sempre capitare di perdere i propri dati di accesso, e ci si chiede come si possano recuperare.

Il servizio di assistenza

Come per ogni altro problema riguardante i servizi della banca, ci sono dei numeri di telefono e degli indirizzi e-mail da contattare. Per casi di smarrimento di strumenti di sicurezza, come i dati di accesso, è necessario bloccarli telefonando al numero verde 800900900, o al numero +39060060, se si è all’estero, nei giorni feriali, dalle 8,00 alle 22,00, ed il sabato dalle ore 8,00 alle 14,00.

Per i problemi informatici, vi è una sezione specifica, che aiuta a navigare in sicurezza. In particolare, la BNL si raccomanda di fare attenzione alle e-mail Phishing. Queste e-mail, si presentano nel mittente “BNL Banca”, ed invitano a fornire dei dati, come le credenziali di accesso e dati delle carte di credito. In casi del genere, è bene cestinare le lettere, perché la BNL non invia mai e-mail di questo genere, perché il numero cliente e il PIN non scadono. E lo stesso vale per quelli che indirizzano a dei link.

Questi tentativi di Phishing, non si limitano sono alle proprie e-mail, ma anche a messaggi via SMS o su WhatsApp, dove si indicano dei link da visitare. Anche in quel caso, è bene ignorarli. Se questo genere di messaggi dovesse continuare, per qualunque mezzo, allora è bene avvisare banca.

Furto o smarrimento di carte di credito e debito

Un’altra cosa che può capitare, è di smarrire la carta di credito oppure di debito o, peggio, che quest’ultima venga rubata. In quel caso bisogna effettuare un blocco della carta, e per quelle delle BNL la banca offre un servizio attivo, tutti giorni, per ventiquattr’ore, che si può contattare telefonando all’800900900, da numero fisso, o al +39060060, sul cellulare o se si è all’estero.

Per bloccare una carta si dovranno fornire i propri dati, ovvero nome, cognome, data di nascita e codice fiscale, e l’operatore fornirà, in seguita il CRO (Codice di Riferimento dell’Operazione), da utilizzare quando si andrò a denunciare il furto o lo smarrimento alle autorità.

Una copia autentica della denuncia, dovrà essere inviata alla banca nelle 48 ore successive al furto, tramite Raccomandata, con un modulo di contestazioni importi carte di pagamento.

E’ anche possibile che la carta venga clonata o che vengano sottratti il PIN, e nel caso ci si accorga di pagamenti o movimenti fraudolenti, bisogna inviare alla sede di Roma della BNL una Raccomandata che comprenda sempre una denuncia, il modulo di contestazioni importi carte di pagamento, un estratto conto con le singole transazioni ed una dichiarazione che la carta è stata invalidata (ovvero tagliata a metà) dal titolare.