Codice tributo 1504: a cosa fa riferimento e qual’è il suo uso

132

Il codice tributo 1504 è uno dei codici che fa riferimento agli oneri tributari per chi stipula un contratto di affitto o locazione. Per saperne di più, basta continuare a leggere la pagina.

Che cos’è e a cosa si riferisce

Chi paga l’imposta di registro, obbligatorio se si stipula un contratto di affitto o locazione di beni immobili, in Italia, deve necessariamente usare dei codici tributo specifici, dal numero 1500 al 1510. Se i contratti devono durare per diversi anni, l’imposta può essere pagata una volta sola, durante la suddetta registrazione, con una riduzione pari alla metà del tasso d’interesse legale, moltiplicati per il numero degli anni stabiliti dal contratto. L’alternativa, è pagarli ogni anno, basandosi sull’ammontare del canone.

Il codice tributo 1504 si usa per pagare l’imposta di registro per proroga del contratto di locazione o di affitto. Questo rinnovo, varia a seconda dei tipi di contratto e, in linea generale, servono a prolungare l’affitto di sei mesi, e deve essere obbligatoriamente segnalata all’Agenzia delle Entrate, usando questo codice nel modello F24.

Come inserire il codice nel modello F24

Come la maggior parte dei codici tributi, anche il 1504 va inserito nella sezione “Erario“, nella categoria “Altro“. Il contribuente, di questa sezione, deve compilare:

  • il titolo d’imposta, che si indica con la lettera F, nel registro;
  • il codice identificativo del contratto, ovvero i diciassette numeri nella ricevuta di registrazione;
  • il numero del codice tributo, il 1504;
  • l’anno di riferimento;
  • l’importo a debito.

Gli spazi relativi al Codice Ufficio e al Codice Atto, invece, non vanno compilati, ed in fondo, si potrà inserire il saldo finale.