Confronto tra conti correnti bancari e carte prepagate

44

Per permettere ad ogni cliente di gestire i propri risparmi, diversi istituti di credito hanno iniziato a soddisfare la crescente domanda del consumatore offrendo la possibilità di aprire conti correnti o ricevere carte prepagate.

Sebbene possano apparire, nell’immaginazione collettiva, simili tra loro, queste due modalità di gestione dei risparmi detengono delle peculiarità estremamente differenti che un consumatore non può non conoscere.

Proprio per tale ragione, proviamo a definire cos’è una carta prepagata e cos’è un conto corrente al fine di confrontarne differenze e similarità.

Cos’è una carta prepagata?

La carta prepagata è un sistema di pagamento elettrico che viene collegato ad un circuito di pagamento ma non a un conto corrente. In altri termini, al momento del pagamento di una determinata spesa, il credito non viene detratto dal conto corrente ma dai fondi correnti ricaricati sulla carta. Il funzionamento è molto simile a quello delle ricariche telefoniche: il consumatore ricarica la carta immettendo la somma di denaro che desidera e, al momento di un qualsiasi acquisto, gli viene scalata la spesa effettuata. Si tratta di una delle forme di pagamento più utilizzata online poiché considerata molto sicura.

È bene sottolineare un concetto importante, però: la carta prepagata non va mai confusa con la carta di debito. Questa, infatti, viene emessa dalla propria banca ed è sempre collegata ad un conto corrente, come per esempio la carta di debito Mastercard. In aggiunta, la carta prepagata è molto diversa anche rispetto alla carta di credito, che è sempre legata al conto corrente e che permette di fare acquisti tramite denaro che viene poi addebitato sul conto del consumatore.

È possibile scegliere tra le migliori carte prepagate gratuite, come quella offerta da Hype Start o alla banca diretta N26.

Cos’è un conto corrente?

Molti, se non tutti, dispongono di un conto corrente. Si tratta di uno strumento bancario indispensabile per chi vuole gestire al meglio il proprio denaro poiché permette di monitorare risparmi, entrate ed uscite finanziarie. Definire cos’è un conto corrente è molto semplice: è uno strumento che permette di depositare tutti i propri soldi con la garanzia dell’istituto di credito prescelto che saranno protetti fino a quando si desidera. I vantaggi del conto corrente sono diversi. Ecco i principali:

  • Possibilità di fare e ricevere bonifici;
  • Possibilità di avere l’accredito sia di stipendio che della pensione;
  • Facoltà di ricevere carte di credito o di debito per avere i propri soldi sempre a portata di mano;
  • Sistema di Home Banking, che permette tramite portale o sito web ufficiale della banca, di accedere sempre al proprio conto per controllare bonifici, accrediti e così via.

Carta prepagata con IBAN: cos’è?

In ultimo non si può non menzionare la carta prepagata con IBAN, un po’ diversa rispetto alla classica carta prepagata che fornisce la banca. Come si evince dal nome, si tratta di una carta insolita che dispone di un proprio IBAN, perfetto per fare e ricevere bonifici. Ovviamente, anche questa carta non è legata ad un conto corrente bancario, per cui ogni spesa non viene detratta dal proprio conto che si possiede in banca. Questa si ricarica attraverso due opzioni principali:

  • Accredito di stipendio o pensione da parte del datore di lavoro o dello Stato;
  • Ricarica tramite sportello automatico abilitato o presso la filiale della propria Banca o della Posta.

Come vedi, si tratta di una soluzione molto comoda per chi desidera semplicemente l’accredito dello stipendio senza però aprire un proprio conto corrente bancario. Richiede solo piccoli canoni mensili ma dispone comunque il vantaggio di non sostenere un conto corrente. Un’opzione, c’è da dire, molto utilizzata soprattutto dai giovani che hanno iniziato a lavorare da poco e vogliono solo l’accredito dello stipendio o dal pensionato che riceve la sola pensione e non vuole riceverla sul proprio un conto corrente.