Home > Investimenti > Conto deposito > Conto di deposito

Conto di deposito

Conto di deposito

Il conto di deposito che tipo di investimento è? Come funziona? Che rendimenti offre?

Un conto di deposito è un conto corrente bancario che offre rendimenti interessanti sul capitale investito. Chi ha necessità o preferisce mantenere degli importi liquidi oggi si orienta su questa forma di investimento, infatti è in continua crescita. Ha le caratteristiche di un investimento comodo e semplice, che non richiede di seguire i mercati finanziari, nel senso che con l’apertura del conto ed il successivo versamento di denaro, ci possiamo limitare ad attendere la scadenza da noi indicata.

 

perchè è da valutare il conto deposito:

Per l’apertura del conto deposito sono solitamente richiesti il codice fiscale, un documento di identità in corso di validità ed almeno un conto corrente tradizionale da utilizzare in qualità di conto predefinito. Comunque controllando sui siti delle banche online, vengono riportati i documenti necessari. Prima di aprire il conto di deposito dovremo valutare se l’importo deve essere tenuto libero e quindi sempre a disposizione o vincolato per un determinato periodo. Cambiano i rendimenti, questo è facilmente comprensibile, perché la banca  sa che per il tempo del vincolo avrà a disposizione il denaro e potrà investirlo meglio e quindi riconoscere interessi maggiori.

 

In particolare, se ci impegnamo a vincolare il denaro sul conto per un determinato periodo di tempo, avremo preventivamente svolto un confronto delle condizioni offerte dalle varie banche. Queste informazioni possiamo raccoglierle online e verificare i tassi di interesse più elevati, l’eventuale pagamento anticipato degli interessi o altre caratterizzazioni dell’offerta. Anche in caso di vincolo si ha sempre la possibilità di prelevare il proprio denaro dal conto, ma in genere si perde il diritto a percepire gli interessi maggiorati (il tasso di interesse base risulta per il periodo in cui il denaro è stato depositato sul conto.




Il continuo calo dei tassi di interesse ha portato ad una diminuzione dei rendimenti, che comunque sia, risulta superiore all’investimento di riferimento, ovvero i BOT.

Questo investimento inoltre, tutela in parte dal rischio che la Banca possa non essere in grado di restituire ai correntisti il capitale depositato e gli interessi contrattualmente previsti. Esiste il Fondo Tutele Depositi che copre eventuali problemi di insolvenza della banca per chi ha depositato sul conto fino a 100.000 euro. I conti di deposito hanno la capacità di tutelare i risparmi degli investitori e di garantire anche degli alti rendimenti per periodi relativamente più brevi rispetto ad altri strumenti finanziari.

 

Per comodità riporto i link ai principali conti di deposito: IngDirect, Mediolanum, CheBanca, Unipol Banca.

Gianfranco Mozzali

Print Friendly, PDF & Email