Delega cassetto fiscale: cos’è e come si fa?

48

Quando si parla di “cassetto fiscale” ci si riferisce al servizio online fornito dall’Agenzia delle Entrate e dall’INPS, per consultare i propri dati anagrafici, fiscali e patrimoniali, tramite la propria area personale sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Quali informazioni sono riportate

Nel proprio cassetto fiscale, è possibile verificare nei dettagli:

  • i propri dati anagrafici, come per qualunque area personale online;

  • i propri dati patrimoniali;

  • le proprie dichiarazioni fiscali, presentati a partire dal 1998;

  • dei dati concordati e di condono, come previsti dai relativi articoli, e si può includere anche il Concordato Preventivo Biennale;

  • i versamenti, effettuati nei modelli F23 ed F24;

  • degli eventuali rimborsi, automatizzati dalle dichiarazioni ed istanze IVA;

  • elementi relativi all’applicazione di indici di affidabilità;

  • informazioni relative agli studi del settore;

  • informazioni sul proprio stato di iscritti al Vies (sistema di scambio dati per le partite IVA europee).

Seguendo le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, al cassetto fiscale possono accedere, oltre all’interessato, anche due intermediari, con la delega del contribuente, e possono tutti utilizzarlo ogni giorni, escludendo i festivi e la fascia oraria compresa tra le cinque e le sei della mattina.

Questa delega, si effettua, solitamente, al commercialista ed al proprio datore di lavoro, in due modi: uno è consegnare le deleghe agli intermediari online, in formato pdf, allegando un documento d’identità, e l’Agenzia delle Entrare manderà tramite posta il codice di attivazione al contribuente per consegnarlo agli intermediari, oppure tramite una delega fisica, presso l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

La delega, tuttavia, dura solo quattro anni e può essere revocata in qualunque momento, nelle stesse modalità in cui è stata richiesta.

Tramite il sito delle Agenzia delle Entrate, entrando nella propria area riservata, dove si può accedere ad un altra sezione, denominata “fisconline”, dove al momento della registrazione rilascia un PIN.

Una volta ottenuto i dati di accesso, non solo è possibile consultare i propri dati fiscali, ma gestirli in autonomia, dando anche modo ad un professionista di adempiere a tutti gli oneri imposti dal fisco.

Il cassetto fiscale INPS

Il cassetto fiscale dell’INSP, meglio noto come cassetto previdenziale, è un servizio fornito dall’INPS che, come quello dell’Agenzia delle Entratre, prevede di consultare online i propri dati, riguardanti la propria posizione previdenziale, dando modo anche di gestirla e di verificare i pagamenti, effettuati e non.

Le funzioni di questo cassetto, sono diverse a seconda della categoria in cui rientra il soggetto, che sia un libero professionista o che lavori per un’azienda o un’ente pubblico.

Vi si accede, tramite sito internet, sempre un PIN richiesto all’INPS, sulla sezione specifica del sito, e viene rilasciato sia immediatamente, che in seguito, tramite posta ordinaria. Una volta ottenute le credenziali, per accedere la servizio basta andare nell’area “La mia Pensione”.