Finanziamenti alle aziende: cosa sono e quali sono?

46

Stai cercando informazioni su come sia possibile finanziare le aziende? In questo articolo troverai molte informazioni a riguardo, su i metodi di finanziamento e molto altro. Continua a leggere per saperne di più a riguardo. 

Finanziamenti alle aziende: cosa sono e a cosa servono?

finanziamenti alle aziende sono come il petrolio nella società moderna, servono. Quando un imprenditore decide di avviare anche la più piccola attività ha già compiuto un rilevante  finanziamento, ovvero quello relativo allo sviluppo dell’idea di business. Pertanto i finanziamenti alle aziende, che possono essere fatti con capitali propri dell’imprenditore e/o con capitali di terzi, assumono forme differenti secondo le dimensioni aziendali e le specifiche necessità. Il primo e più importante finanziamento che l’imprenditore deve effettuare è quello relativo all’organizzazione, stesura e progettazione della sua idea. Questo dovrà essere trattato per primo e verrà considerato un vero e proprio investimento, se l’iniziativa si realizzerà. Infatti, questo passaggio risulta fondamentale, in quanto si andranno a calcolare e prevedere gli andamenti dei propri investimenti in veste futura, al fine di organizzarsi al meglio. Nel caso in cui l’idea non fosse sufficientemente convince o realizzabile, questa fase sarà servita a evitare danni e perdite future. I prestiti alle aziende servono in generale per sostenere le spese di queste e al contempo fungono da investimento per gli imprenditori che le finanziano. Esistono molti tipi di finanziamenti alle imprese, i quali vengono utilizzati in base alle caratteristiche delle aziende, per esempio le dimensioni dell’azienda, il tipo di società che gestisce l’azienda, alle necessità dello specifico caso.

Finanziamenti alle aziende oggi: principali tipi di finanziamenti

Attualmente, il periodo risulta essere particolarmente favorevole per ricevere dei finanziamenti, perché, oltre ai tassi a zero, la liquidità in circolazione da parte dei possibili finanziatori è elevata, nel mondo, ma anche in Italia. C’è infatti una grande ricerca del buon investimento, per tanto la predisposizione di un progetto sostenibile ha altissime probabilità di ricevere i finanziamenti richiesti e di beneficiarne ulteriori nel tempo.

Il primo aspetto da affrontare è la scarsa attitudine dell’imprenditore o del neo imprenditore a “fermarsi” per la raccolta delle informazioni necessarie alla predisposizione di un documento di fattibilità o di una richiesta di finanziamento. Bisogna ricordare che il tessuto imprenditoriale italiano è composto di piccole e micro aziende, che soffrono il peso di questi adempimenti anche se capiscono che sono passaggi fondamentali che servono ad accedere a dei finanziamenti. Certamente per aziende strutturate di medie o grandi dimensioni questi problemi di raccolta dati non si pongono e sono residuali, l’attività si concentra sulla comunicazione agli stakeholder. A questo primo aspetto talvolta se ne aggiunge un secondo, che può diventare il primo: si tratta della modifica dei requisiti da parte dei finanziatori (enti, banche, società finanziarie, business angel, e altri). Ci sono comunque diverse forme di finanziamenti alle aziende: le prime fasi di start up per i giovani imprenditori, l’acquisto dei beni mobili, materiali e immateriali e immobili, prestiti obbligazionari. Quando l’attività è avviata e ben gestita, i finanziamenti non mancano, ma rimane solo il problema di individuare quello più indicato, con un’esclusione per la richiesta generica di “cassa” non finalizzata. Esiste anche la possibilità di costruire finanziamenti specifici, i così detti finanziamenti strutturati, studiati “ad hoc”in base alla capacità di generare cash flow.

In ogni caso, visto l’ampio mercato sia di domanda che di offerta dei finanziamenti alle aziende, diventa importante informarsi adeguatamente. Il consiglio principale è quello di studiare, approfondire questi argomenti leggendo libri, frequentando eventi in merito, corsi, video lezioni online. Potrà risultare molto utile consultare un esperto professionista del settore, il quale saprà indicarti la strada giusta da percorrere per investire al meglio il tuo capitale.