Home > Investimenti > Impact Investment la nuova finanza

Impact Investment la nuova finanza

Impact Investment la nuova finanza

Impact Investment la nuova finanza ? La finanza sociale per gli investimenti ? Ma dove investono e con che rendimenti?




Impact investment la nuova finanza, si sta sviluppando anche in Italia. Al riguardo vi invitiamo a leggere il nostro articolo sulla finanza etica, che spiega i principi che la ispirano e alcune aree di intervento. Generalmente nella finanza etica, la produzione d’impatto sociale è subordinata  all’ottenimento di un profitto, pertanto il rendimento dell’investimento è fondamentale affinché  possa essere sostenibile nel lungo periodo. Nell’impact investment invece l’aspetto principale è l’obiettivo sociale, e la finanza diventa uno strumento per renderlo remunerativo e pertanto sostenibile nel tempo.

Teniamo presente che ci stiamo avventurando su aree nuove ed in divenire, pertanto con perimetri e confini non ancora ben definiti ed in via di sviluppo continuo.

Nei prossimi anni è prevista una crescita notevole dell’ impact investment e pertanto ci sarà un incremento delle iniziative. Già nel 2013 si era costituito il GLOBAL SOCIAL IMPACT INVESTMENT STEERING GROUP, che promuove la conoscenza dell’impact investment la nuova finanza, e che coinvolge personaggi della finanza come Sir Ronald Cohen pioniere del ventur capital in Europa.




Vediamo più nello specifico che tipo di iniziative potranno essere sviluppate.

Come già anticipato i contorni non sono ancora ben definiti ci sono gli investimenti socialmente responsabili, che generalmente hanno come obiettivo quello di evitare o ridurre i danni socio-ambientali provocati da risorse altrimenti impiegate solo al fine di generare profitto, come per esempio le iniziative nell’ambiente.

Ma non sono propriamente impact investment, riporto invece una parte d’intervista rilasciata da Luciano Balbo di Oltre Venture che meglio inquadra il tema:”In verità ciò che conta – per tutte le aziende, e quindi anche per le imprese sociali – sono i servizi e le soluzioni che essi producono: questa è a mio avviso la vera misura della loro efficacia e della loro “socialità” e, come per le altre aziende, i migliori giudici dei risultati sono gli utenti, che valutano la capacità dei diversi operatori di offrire soluzioni migliori di quelle esistenti, dove migliori vuol dire più efficaci, meno costose e rivolte alle fasce sociali più deboli. Il dibattito dovrebbe quindi orientarsi sull’analisi della qualità dei servizi e sul confronto tra le soluzioni, che sono la vera nostra unica sfida nel settore degli investimenti sociali.”

Quindi i settori d’investimento sono principalmente rivolti nel welfare, dove la pubblica amministrazione oggi ha difficoltà nella gestione, e sta arretrando per la mancanza di soldi.

La conclusione è che questi investimenti, vuoi per i rischi e l’alea d’intervento, dovrebbero essere fatti preferibilmente attraverso la sottoscrizione di fondi, altrimenti è meglio valutare l’iniziativa in ottica di ventur capitalist.

Gianfranco Mozzali

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento