Home > Investimenti > Immobiliari > Investimenti immobiliari

Investimenti immobiliari

Investimenti immobiliari - economia e finanza

Conviene oggi fare degli investimenti immobiliari ? Per un utilizzo diretto o per affittarlo? E le tasse?

Il panorama economico italiano, tende in questo momento a frenare qualsiasi tipo d’investimento, l’incertezza porta al mantenimento della liquidità. In ogni caso si tende a rinviare l’investimento e gli investimenti immobiliari in particolare, sono in attesa di un “prezzo più basso”.

I beni immobiliari negli anni, hanno avuto una serie di oscillazioni, più o meno ampie, chi però ha comprato a un prezzo interessante ha fatto un buon investimento.

Non voglio analizzare periodi temporali e le oscillazioni di prezzo, mi domando se oggi i valori del mercato immobiliare sono da prendere in esame.

In genere, con l’eccezione d’immobili di particolare pregio, i prezzi rispetto agli anni 2007 e 2008 sono scesi. Allora potranno ancora diminuire? Probabilmente, però alcune prime considerazioni vanno fatte. In alcuni casi il prezzo di vendita è ormai inferiore al valore del terreno più quello della costruzione stessa. In questo caso potrebbe diventare interessante valutare l’acquisto. Dobbiamo tenere presente, dove si trova l’immobile, in zona turistica o in città, in che quartiere, è un appartamento in condominio o un’unità indipendente? Come si vede gli aspetti da prendere in considerazione sono diversi e tutti richiedono una valutazione.

Importanti fondi immobiliari, in particolare oggi su Milano, stanno facendo investimenti rilevanti su stabili di particolare pregio. Pertanto è preferibile l’acquisto di un immobile in una zona che è già ambita o che si ritiene di prossimo sviluppo. In questo caso il prezzo non sarà dato dal costo del terreno maggiorato del costo della costruzione, però si avrà maggiore probabilità di tenuta del valore e forse anche quello di una rivalutazione.

Un altro aspetto che dobbiamo esaminare nell’investimento è la finalità, ovvero lo facciamo per un nostro utilizzo o per affittarlo? Cambiano alcuni parametri fondamentali, che  possiamo ricondurre principalmente a uno, se è per un utilizzo diretto, mi deve piacere, perché  ho un “dividendo” differente da quello che è una pura operazione di acquisto e vendita o di una messa a reddito.

Ultimo aspetto da considerare è quello riguardante la tassazione, che in Italia varia anche in modo rilevante secondo l’utilizzo e la tipologia di immobile. Questo va a incidere sulla valutazione economica e avrà certamente un peso nella decisione finale.

Se non esistono preclusioni sul tipo d’investimento , in un’ottica di diversificazione, date  le condizioni dei tassi d’interesse e di mercato si possono fare delle valutazioni sull’investimento immobiliare.

Gianfranco Mozzali

 

Print Friendly, PDF & Email