Investire sul petrolio conviene? in che modo? rischi e rendimento

65

Hai pensato che investire sul petrolio potrebbe essere la mossa giusta? In questo articolo troverai moltissime informazioni, consigli, come e perché investire sul petrolio, pro e contro di questi investimenti e molto altro ancora. Continua a leggere per eliminare ogni tuo dubbio!

Investire sul petrolio oggi

Investire sul petrolio può sembrare un investimento molto specifico e pertanto fuori dalla portata del piccolo o medio investitore. Ovviamente, questo tipo di investimento richiede,  come tutti gli investimenti, una conoscenza del mercato, ma teniamo presente che, come già riportato nel nostro articolo sulle commodity, il petrolio è ancora la materia prima più trattata sui mercati, mondiali. Oggi, la forte tensione che si registra sul mercato, dovuta al calo brusco e repentino del prezzo, dovrebbe portarci a considerare la possibilità di un investimento sul petrolio. Per investire sul petrolio, dovrai informarti sui principali paesi produttori, ossia  Arabia Saudita, Russia, Stati Uniti e su quelli che hanno o stanno investendo dall’Iran alla Cina. Questi paesi produttori possono essere anche trasformatori del petrolio nei suoi derivati principali, ossia:

  • l’energia (benzina, gasolio e altri oli combustibili, destinati principalmente ai trasporti e al riscaldamento)
  • i fertilizzanti
  • le materie plastiche

Dopo aver preso visione del quadro generale dal lato dell’offerta,  dovrai individuare chi e perché alimenta la domanda di petrolio. Esistono più mercati e prezzi, ma gli indicatori principali si possono ricondurre al WTI (West Texas Intermediate) e al Brent, che sono considerati i riferimenti internazionale per il prezzo del petrolio greggio, utilizzati come benchmark per fissare la maggior parte dei prezzi del petrolio a livello mondiale. Ma come vengono determinati i prezzi del barile (l’unità di misura è pari a 159 litri) di petrolio? Come si può immaginabile, i fattori che contribuiscono alla formazione del prezzo del petrolio sono veramente diversi e numerosi, si può tentare di ricondurli alla già sopra accennata domanda mondiale, con le variabili della stagionalità e delle condizioni meteorologiche, agli aspetti geopolitici e alla quantità di estrazione e raffinazione del petrolio da parte dei produttori, in particolare quelli dell’OPEC.

Riassumendo, prima di investire in petrolio, ricorda sempre di tenere sotto controllo alcuni fattori principali:

  • Controlla i benchmark principali
  • Segui le azioni dell’OPEC
  • Analizza gli sviluppi in Cina, ma anche negli altri paesi produttori
  • Tieni sotto controllo i fattori macro-economici

Una volta che avrai analizzato le informazioni riguardanti il mercato, dovrai concentrarti sugli strumenti di investimento che troverai di seguito.

Come investire sul petrolio?

Visti i fattori relativi alla domanda e al mercato del petrolio, come è possibile investire in esso? Attualmente, esistono molti diversi strumenti che permettono di fare investimenti, ecco, di seguito, le principali tecniche:

Si è potuto analizzare e vedere che esiste un’ampia scelta di strumenti per investire in petrolio, starà a te valutare, in base alle tue politiche d’investimento, il rischio che ti senti di correre. La domanda che dovrai porti è “proseguirà il calo del petrolio“? Stando alle statistiche e ai pareri degli esperti avremo mesi di oscillazioni anche significativi, però il prezzo dovrà tendere a risalire. Detto ciò, nel rispetto di una politica di diversificazione, potrà quindi essere una buona mossa investire in una commodity come il petrolio.

Ricorda che come per ogni investimento, dovrai valutare attentamente gli andamenti dei mercati e tutti i fattori che determineranno il tuo risultato. Per questo motivo, dovrai prepararti al meglio, documentandoti, studiando e persino richiedendo un consulto ad un investitore professionista, il quale potrà consigliarti le tecniche e opzioni migliori.