La Direct fra le banche: ecco la storia della ING

69

La ING Direct è una banca nota sia in Italia che in Europa e nel mondo. In molti possono informarsi sui suoi servizi tramite il sito ufficiale o recandosi direttamente ad una delle sue filiali. Ma se si vuole saperne di più sulla sua storia, si può continuare a leggere questa pagina.

La storia della ING

La ING Direct è una banca diretta, presente in oltre quaranta paesi (di cui quindici europei, Italia inclusa), e fa parte del gruppo olandese ING. Questo gruppo, trae origine da due compagnie assicurative olandesi, la cui fondazione risale all’Ottocento, che a loro volta sono diventate un gruppo bancario nel 1991, che si espanse in maniera piuttosto rapida.

Oltre a fornire servizi bancari, questo gruppo ha patrocinato diverse inziative. Nel 2003, infatti, è stata il patrocinante principale della maratone di New York, nonché del museo di arte moderna della città. Ad Asterdam, patrocinia il Rijksmuseum e nel 2008 ha sostenuto il debito dell’Islanda, il che l’ha portato a ridurre dei costi, dismettendo partecipazioni in Inghilterra, Canada, Cina e Corea.

Nel 2009 ha scisso il suo ramo assicurativo, che nel 2014 è stato raggruppato nuovamente nell’NN Group. Dal 2016, l’ING ha vendute le ultime azioni dei questo gruppo, restando attivo solo sotto il profilo bancario.

La ING Direct in Italia

In Italia, questo gruppo è attivo dal 2001, ed oggi è la prima banca online del paese, con 1,300,000 clienti, le cui attività superano i 23 miliari di euro.

Con le sue attività di Retail Banking, offre agli italiani una vasta gamma di prodotti bancari, dai mutui ai prestiti personali, ricorrendo a mezzi digitali, in modo che i clienti possano gestire le loro operazioni in maniera sempre più autonoma, tramite internet, app e social network, che insieme registrano il 96 % delle attività di servizio.

La ING offre anche il servizio di Wholesale Banking, specifico per le finanze e i mercanti, esteso su un network globale. Esso conta più di cinquecento imprese, tra i suoi clienti italiani.

Le filiali della banca si possono trovare, in Italia, nelle regioni dell’Abruzzo, della Campania, della Lombardia, del Piemonte, dell’Emilia Romagna, del Friuli-Venezia Giulia, del Veneto, del Lazio, della Toscana, della Liguria, della Sardegna e della Sicilia. Tuttavia, grazie all app e i mobile tutti possono accedere ai suoi servizi e la ING ha una chat attiva dal lunedì al venerdì, dalle 8,00 alle 20,00, a disposizione dei clienti, oppure dei numeri di telefono sia per chi è già cliente sia per chi vuole usufruire di uno dei suoi prodotti.

Tra tutti i servizi della banca, il più noto è sicuramente il Conte Arancio, un conto di deposito online che permette di gestire i propri risparmi, a zero spese, e ventiquattro ore su ventiquattro. Questo conto si può aprire direttamente su internet, tenendo a portata di mano il documento d’identità, il codice fiscale e l’IBAN del proprio conto corrente. Una volta aperto, la ING invia via SMS o via e-mail le istruzioni con le mosse successive. Non bisogna dimenticarsi che per aprirlo, è necessario appoggiarsi da un altro istituto bancario.