Obbligazioni: cosa sono? conviene investirci?

43

Stai cercando informazioni sulle obbligazioni? Vuoi capire cosa sono e se conviene investirci? Stai leggendo l’articolo che fa giusto al caso tuo! Qui troverai moltissime informazioni,curiosità, caratteristiche, consigli, strumenti e tanto altro ancora. Continua a leggere per saperne di più.

Obbligazioni: cosa sono?

Le obbligazioni sono un titolo di credito, che rappresenta un debito acceso da una società o da un ente pubblico per finanziarsi. Le obbligazioni vengono rilasciate da enti o società che decidono scadenze, interessi, diritto di rimborso sulla somma. Quindi, una parte troviamo chi ha bisogno di denaro e dall’altra un soggetto che possiede un capitale da investire. Chi investe riceverà degli interessi periodici sul prestito ed il rimborso dell’intero capitale investito alla scadenza del prestito. Le obbligazioni sono rivolte a coloro che vogliono un rendimento sul capitale senza assumersi troppi rischi. La scelta va presa in considerazione per una diversificazione degli investimenti del nostro capitale.

Come investire in obbligazioni?

Investire in obbligazioni, risulta essere un rischio intermedio: non si ha un basso rischio come quello nei conti di deposito, ma nemmeno uno alto come nelle azioni o nei derivati. Viene spontaneo chiedersi quanto rendano. Solo così potremo avere una visione completa per decidere in merito. Se investiamo in una obbligazione 10.000 euro e la resa sarà di 3% all’anno, riceveremo 300 euro a cui dovremo togliere la ritenuta fiscale. In anticipo, saremo a conoscenza della cedola, della data di rimborso, dobbiamo individuare quanto del nostro capitale investire.  Gli Enti e le società emettono obbligazioni perché ricercano denaro ad un tasso più conveniente rispetto a quello di un prestito bancario. Inoltre, lo vincolano ad una scadenza che ritengono valida per loro e non sono così sottoposti a revisione periodica da parte della banca sul mantenimento del prestito. Quando un’azienda vuol fare crescere il proprio business, ma non vuole o non può utilizzare le proprie risorse, può rivolgersi al mercato e quindi agli investitori richiedendo un prestito obbligazionario. Pertanto il rendimento offerto dalla cedola può variare in modo anche sensibile tra enti ed aziende che godono di affidabilità diversa, pur in presenza di scadenze temporali simili o uguali. Dovremo, come sempre, valutare l’affidabilità dell’emittente e poi scegliere il titolo e tenerlo possibilmente fino alla scadenza. Questo perché anche leobbligazioni subiscono oscillazioni e variazioni di prezzo in base alle tendenze del mercato. Se però le teniamo fino alla scadenza per noi quelle oscillazioni diventa ininfluenti.

Riepiloghiamo dei consigli per investire al meglio in obbligazioni:

  1. Individuato l’importo che volete investire in obbligazioni, dividetelo in più titoli.
  2. Scegliere  enti e società sicure. La cedola alta può ingolosire, ma il rischio è certamente superiore
  3. Individuate una durata o meglio  scadenze differenti in anni diversi.
  4. Ponete attenzione alle obbligazioni in valuta

Investire in obbligazioni: Pro e contro

Come già anticipato, investire in obbligazioni può risultare un’arma a doppio taglio, che necessità di un’attenta e accurata riflessione. Ovviamente, investire in titoli obbligazionali permette di avere molti vantaggi, come ad esempio la prevedibilità degli andamenti di interesse, l’oscillazione minore delle azioni, sicurezza per il rimborso del capitale a scadenza. Possiamo dire che si tratta di una classe per investire ottimale se si vuole preservare il capitale. Tuttavia, ci sono anche alcuni punti a sfavore in tale decisione, come per esempio la limitatezza dei guadagni, la possibile impossibilità da parte di un debitore di ripagare le proprie obbligazioni, i tassi del mercato che influenzano.

Come per ogni cosa, il consiglio è sempre quello di informarsi e studiare. Oggi giorno, esistono moltissimi libri, video lezioni, eventi a riguardo. Inoltre, potrai sempre consultare un esperto del settore per richiedere consigli e direttive, in modo da investire in modo sicuro ed intelligente.