Home > Finanziamenti > Paesi emergenti rischi e opportunità

Paesi emergenti rischi e opportunità

Paesi emergenti rischi e opportunità

Per i paesi emergenti rischi e opportunità? Quali sono i paesi emergenti? Le previsioni economiche quali sono? Investire nei paesi emergenti?




Per i paesi emergenti rischi e opportunità, si apre una nuova stagione, è chiaro a tutti che è finito il periodo della crescita continua. Come spesso avviene, il segnale negativo è molto forte, basta vedere il recente comportamento attuato dai mercati con la Cina e non solo. Per i paesi emergenti rischi e opportunità dovranno essere ponderate in modo differente, rispetto ai tempi più recenti, dove la continua crescita, talvolta a due cifre, metteva in relativa tranquillità l’investitore.

Una prima considerazione da effettuare è quella di identificare i paesi e le loro economie. E’ terminato il tempo, dove si accomunavano in modo generico paesi emergenti diversi, pensiamo ai BRICS e s’investiva sul loro tasso di crescita.

Cosa dobbiamo fare? Iniziare a fare delle scelte, come già riportato in precedenti articoli, la conoscenza di un paese o di un mercato mi può aiutare nella valutazione.

In caso contrario devo informarmi e capire se operare a livello, per esempio di materie prime, in questo caso forse è preferibile il Forex o di mercato inteso come area geografica, pensiamo al recente accordo del Trans-Pacific Partnership. Naturalmente questa è una prima fase, dove  potremmo anche decidere di fermarci, rinviando ulteriori approfondimenti a momenti diversi e investire  in fondi comuni d’investimento o in ETP e ETF.




Se invece decidiamo di approfondire il discorso dobbiamo raccogliere dati e notizie sul paese, non basta un “sentito dire” che l’India piuttosto che il Cile avrà un trend in crescita e pertanto decidere di investire. Ma se anche fosse, su cosa investire? sulle valute? sul paese? quindi con l’acquisto di obbligazioni e commodity? oppure individuo una società in fase di espansione e decido di investire in azioni o derivati?

Ormai dobbiamo dimenticare il termine generico di paesi emergenti, ed invece analizzare i mercati, prendendo in considerazione l’area geografica,  i paesi e le aziende, sta a noi decide se e come procedere e quanto voler approfondire.

In ogni caso, se le scelte sono ben ponderate, anche in periodi di alta volatilità, certe azioni recuperano prontamente, basta guardare le quotazioni di Alibaba.

Per concludere, gli investimenti nei paesi emergenti, richiedono uno studio attento, pensiamo solo al mercato del petrolio, dove alcuni paesi sono produttori e fondano la loro crescita sull’esportazione, viceversa altri sono importatori, cosa potrebbe succedere se gli acquisti iniziano a diminuire, per congiuntura interna, per nuovi prodotti o per politiche economiche. Le vicende relative al calo del prezzo del petrolio potrebbero servirci come esempio delle possibili variabili  e dei relativi scenari.

Gianfranco Mozzali

Print Friendly, PDF & Email