Prestito finalizzato: cos’è, caratteristiche e prezzo

36

Ti stai chiedendo cosa sia un prestito finalizzato? Vuoi scoprire cos’è, come richiederlo, quando è utile e a cosa serve? Stai leggendo l’articolo che fa giusto al caso tuo!Qui troverai moltissime informazioni, caratteristiche, curiosità, meccanismi a riguardo che ti permetteranno di sapere nello specifico di cosa si tratta. Continua a leggere per saperne di più!

Prestito finalizzato: che cos’è e a cosa serve?

ll prestito finalizzato è una forma di credito al consumo erogato da una banca o da una società finanziaria, ed è legato all’acquisto di un dato bene e/o servizio. Infatti viene erogato direttamente al venditore. Quindi saremo obbligati a comperare quello specifico bene per il quale al momento dell’acquisto riceveremo il finanziamento. Si tratta di un prestito che permette di comprare un dato bene rateizzando il pagamento invece di pagare tutto subito. Si tratta di uno strumento utile per ammortizzare il prezzo di acquisti costosi. Il prestito finalizzato differisce da quelli non finalizzati poiché nel secondo caso la somma di denaro prestata non è vincolata ad un dato e specifico bene o servizio, essa verrà erogata e versata sul conto del richiedente che non dovrà specificare alcuna motivazione a riguardo.

Come richiedere un prestito finalizzato?

Molte persone chiedono se un prestito personale, che non ha alcun obbligo di destinazione, sia più conveniente, la verità è che il finanziamento finalizzato è più facile da richiedere ed ottenere. Sempre più persone in questo periodo si stanno avvalendo di prestiti di questo tipo, anche grazie al fatto della presenza di sempre più prestiti a tasso zero, ovvero senza tassi di interesse aggiunti. I punti a favore dei prestiti finalizzati sono i seguenti:

  • possibilità di richiesta di importi maggiori
  • dilazioni di scadenze maggiori
  • condizioni più favorevoli
  • documentazione da fornire più semplice e veloce

Per richiedere il prestito finalizzato dovrai fornire i tuoi documenti di identità,ovvero carta d’identità e codice fiscale, la busta paga che certifica le condizioni economiche del soggetto richiedente il prestito al fine di garantire il futuro pagamento delle rate. Dovrai rivolgerti ad una finanziaria, ad oggi le principali e più famose sono: la Findomestic Banca S.p.A, la Compass S.p.A, la Fiditalia S.p.A, l’Agos Ducato S.p.A. ,la Deutsche Bank Easy, l’Intesa SanPaolo Personal Finance S.p.A.

Dato uno specifico bene o servizio, il prestito finalizzato è certamente preferibile. La valutazione, comunque deve essere fatta sulla motivazione che ti spinge a richiedere il prestito. Come per ogni finanziamento  dovrai verificare i costi,le spese per la pratica e quelli riferiti alla rata stessa, valutando se riuscirai a sostenerli. Ovviamente, è bene tener conto che una volta stipulato il contratto non potrai disdire facilmente poiché avrai a che fare con due differenti interlocutori: il prestatore e l’azienda da cui hai comprato il bene. Pertanto prima dovrò cercare di trovare un accordo con il venditore e solo poi rivolgermi alla banca e spiegare la situazione. Altrimenti il rischio è quello di risultare inadempiente con la banca. Che vuol dire: pagare gli interessi di mora rischiando di subire anche un’azione legale, ed in particolare avere maggiori difficoltà di ottenere in futuro un finanziamento.

In conclusione, possiamo dire che è sempre necessario valutare con attenzione ogni aspetto di un eventuale prestito per cercare di capire qual’è la scelta più conveniente per noi in quel dato momento. Inoltre, nel caso in cui si stesse parlando di ingenti somme di denaro è sempre meglio richiedere un parere da parte di una persona esperta che saprà consigliarti in base al tuo specifico caso. Fai attenzione a valutare in ogni caso la tua scelta,poiché si tratta pur sempre di un prestito che, come detto in precedenza, se non pagato comporta controversie penali.