Ricerca banca da IBAN: si può fare? Come?

36

Tramite l’IBAN è possibile individuare la banca, attraverso diversi motori di ricerca, che supportano i codici dei 34 paesi membri del SEPA. Ma a cosa serve rintracciare la banca tramite IBAN? A cosa serve questo codice?

Che cos’è l’IBAN e a cosa serve

E’ meglio iniziare da che cos’è l’IBAN. Letteralmente, è l’acronimo di International Bank Account Number, ed è un codice unico per ogni conto corrente, che serve a identificare il conto bancario ed il suo intestatario. In Italia, è formato da 27 numeri e lettere, ma in altri paesi può arrivare anche a 34.

Rispettivamente, i ventisette numeri identificano, nel rispettivo ordine:

  • il codice del paese, le prime due lettere che indicano il paese, tramite lo standard ISO 3166;

  • il CIN internazionale, con due cifre di controllo;

  • il CIN nazionale, una lettera per il controllo nazionale;

  • l’ABI, cinque cifre che indicano gli identificativi della banca;

  • il CAB, le cinque cifre che identificano la succursale della banca;

  • il numero di conto, formato dai dodici numeri che rimangono.

Naturalmente, negli altri paesi, la lunghezza del codice alfanumerico può variare, e così anche la sua identificazione. In Spagna, ad esempio, il codice IBAN è di ventiquattro numeri, che identificano la sigla internazionale secondo lo standard ISO 3166, i numeri di controllo, il codice della banca, il codice dello sportello, la chiave di controllo e il numero del conto corrente.

Questo codice si trova all’interno del proprio estratto conto bancario, ed è necessario per ricevere lo stipendio (o la pensione), e per effettuare o ricevere bonifici. Questo codice è di sicuro utile non solo per risparmiare tempo nell’effettuare i pagamenti, rispetto ai metodi “tradizionali”, ma è di sicuro più affidabile e sicuro, soprattutto se ci si affida a degli istituti bancari affidabili, che offrono dei supporti tramite degli operatori o un sistema digitale ben organizzato.

Come rintracciare la banca tramite il codice IBAN e perché

Rintracciare la banca tramite questo codice non è un’operazione complicata: in rete è possibile trovare diversi motori di ricerca, come codiceiban.it oppure blia.it, che non solo identificano la banca, ma mostrano nei dettagli cosa indica ogni numero e lettera nel codice. In alcuni casi, può essere necessario solo inserire in un motore di ricerca l’ABI ed il CAB, e la ricerca si può effettuare anche a livello internazionale, se si trova il sito adatto.

Quanto al perché cercare la banca tramite IBAN, le ragioni possono essere diverse. Già quando si effettuano dei pagamenti, può anche essere necessario conoscere il nome della banca, soprattutto se è un versamento verso una banca estera. Non è insolito, infatti, che in un versamento all’estero, vi siano maggiori controlli di sicurezza, e quindi è necessario essere in possesso di altri dati.