Home > Investimenti > Fondi > Sicav e fondi

Sicav e fondi

Investire in Sicav e fondi

Sicav e fondi cosa sono?  Differenza tra  sicav e fondi?  Conviene investire in Sicav e fondi? Fondi aperti e chiusi? Fondi e sicav che rendimento avrò?




Sicav e fondi, stiamo parlando degli Organismi d’investimento collettivo del risparmio regolati dalla normativa vigente dal TUF (testo unico della finanza). Per il fondo comune d’investimento vi rinviamo al nostro articolo, mentre vediamo cosa è la Sicav. Nella società d’investimento a capitale variabile, gli investitori acquistano direttamente le azioni della società, con tutti i diritti che ne derivano. Pertanto in una sicav, gli investitori hanno la possibilità di incidere sulla gestione della società, a differenza di quelli che hanno sottoscritto delle quote di un fondo comune d’investimento.

Altra differenza tra i due organismi è che la sicav può gestire direttamente il capitale raccolto, senza delegare la funzione a una Sgr. Però per l’investitore, persona fisica, poco cambia tra i due enti, non è certo con il suo voto che andrà a condizionare la politica di gestione di una sicav, anzi nel caso di crisi della sicav rischia di perdere tutto il capitale essendo azionista. In pratica, entrambe assolvono la stessa funzione economica, quella di gestire in modo collettivo il capitale affidato dagli investitori. Pertanto è più importante verificare i rendimenti che hanno ottenuto, da confrontare e tenere presente per una valutazione in funzione d’investimento.

Vediamo invece la differenza tra un fondo aperto e chiuso.

I fondi aperti permettono all’investitore di sottoscrivere quote e di chiederne il rimborso in qualsiasi momento. Questo perché il capitale è facilmente monetizzabile, essendo investito in titoli quotati. Il patrimonio del fondo è soggetto a continua variazione per la sottoscrizione o dismissione di quote da parte degli investitori e ovviamente in base al valore dei titoli in portafoglio.




>
I fondi chiusi permettono all’investitore la sottoscrizione di quote solo nella fase di offerta al pubblico, dopo è permesso l’acquisto e la vendita soltanto in Borsa. I fondi chiusi investono in strumenti finanziari poco liquidi e di lungo termine in genere sopra i dieci anni. Le aree d’intervento sono veramente molte, come l’immobiliare, o quello dei crediti per esempio inesigibili, è l’investimento del momento. Altro settore in forte sviluppo in Italia e quello che si riferisce all’emissione e sottoscrizione di prestiti obbligazionari di PMI, i così detti “mini bond”.

Questi tipi di operazioni richiederanno del tempo per essere messe a regime e dare i risultati economici attesi. Per questo motivo il capitale raccolto deve restare stabile e non soggetto a variazioni, a differenza dei rimborsi che avvengono nei fondi aperti. I vincoli richiesti ai sottoscrittori di fondi chiusi, dovranno permettere ai gestori di produrre, in proiezione futura, un rendimento maggiore di quello dei fondi aperti.

Per concludere dal 1º dicembre 2014, i fondi e le sicav potranno essere acquistati direttamente in Borsa e non sarà più necessario passare dalla banca. Si apre un mercato che, se ben valutato, potrà offrire spunti interessanti per gli investimenti e occhio agli etp.

Gianfranco Mozzali

Sommario
Sicav e fondi
Nome articolo
Sicav e fondi
Descrizione
Investire in fondi e Sicav. Che cosa sono i fondi e le sicav? Differenza tra fondi e Sicav e in quale conviene investire e perché? Che rendimento avrò? 
Autore
Nome Publisher
www.economia-finanza.it
Logo Publisher
Print Friendly, PDF & Email

4 thoughts on “Sicav e fondi

Lascia un commento