Home > Biografie > Tim Cook a Milano

Tim Cook a Milano

Tim Cook a Milano, perché? MIlano città innovativa? Il nuovo Apple store a Milano?




Tim Cook a Milano, andiamo per ordine. Chi è Tim Cook? Per chi non lo sapesse, è l’uomo che ha preso l’eredità di una leggenda come Steve Jobs, è il CEO di Apple.

Come si può immaginare, le caratteristiche dell’uomo devono essere di rilievo, se Steve Jobs ha indicato lui come nuovo CEO.

Di Tim Cook ci sono libri e pubblicazioni, ricche di annedoti vissuti con il guru Jobs, che raccontano la sua storia dalle origini a quello che è diventato oggi.

Vi propongo il libro qui sotto, perchè parla di come viene visto da alcuni che lo considerino un errore irreversibile come amministratore delegato della società più redditizia del mondo, o per altri è la persona giusta  che Apple ha bisogno nei cambiamenti di oggi e in un sempre più competitivo panorama mobile.

Il libro offre uno sguardo al funzionamento interno di Apple, la leadership di Tim Cook, e la prospettiva futura di Apple, nell’era post-Jobs, “Tim Cook: The Core del problema di Apple” è un lavoro avvincente e penetrante che chiede e cerca di rispondere alla la maggior parte delle questioni importanti di Apple, e dei suoi fedelissimi, critici e investitori oggi.

 Ma torniamo a Tim Cook a Milano, perchè? Certo nel suo viaggio non faceva tappa solo a Milano, proseguiva poi per Londra e il tutto rientrava nella promozione del nuovo ipad della Apple.

Però ha accettato l’invito dell’Università Bocconi di Milano e “Business that Serves the Public Good”, è il primo discorso che Tim Cook ha tenuto in un ateneo fuori dagli Stati Uniti. Quindi un riconoscimento all’eccellenza dell’università milanese, ricambiata dalla folla entusiasta di studenti e partecipanti, che come ricordava il Presidente Monti, era superiore a quella riservata ad una rock star o ad un campione dello sport.
Nel discorso ci sono passaggi importanti, come l’attenzione all’inquinamento, alla privacy e dei messaggi  rivolti in particolare ai giovani, sottolineamo “speak up” il farsi sentire, che è quello che ha caratterizzato e rispecchia bene il personaggio Tim Cook e la Apple.

Tim Cook ha incontrato anche il Premier Renzi per esaminare i programmi di collaborazione e sviluppo, in particolare sul dopo Expo e del digitale in Italia.

Non poteva mancare la conferma di Tim Cook della volontà di Apple di essere presente su Milano, con un negozio che fosse all’altezza della città del design.

Tim Cook  – ha detto Monti – guida in maniera unica Apple ed è riuscito a fare una cosa a cui nessun al mondo viene preparato: sostituire una leggenda”.

Gianfranco Mozzali

Print Friendly, PDF & Email