Aprire un conto alle poste svizzere: come si fa? E quanto costa?

272

La banche svizzere, è risaputo, possono essere più sicure di altri istituti di credito nel mondo, essendo l’economia del paese più stabile. Se si vuole aprire un conto all’estero, quindi, rimane la scelta migliore, ma dall’Italia è possibile aprirne uno tramite PostFinance, ovvero un servizio di posta che, come quello italiana, propone vari conti e servizi ai clienti. Ma come aprire un conto presso di essa?

La PostFinance

Questo servizio di posta nacque nel 1900, quando le banche private e cantonali svizzero non potevano più fornire denaro contante, così un consigliere basilese, il colonnello Carl Koechlin, assieme ad altri cinque firmatari, gettò le basi per un servizio di conti corrente e girate. Sei anni dopo, nel servizio postale cominciarono a girare vari pagamenti e nel 1920 la Svizzera firmò accordi per distribuire vaglia postali in tutto il resto d’Europa e al di fuori.

La PostFinance, tuttavia, diventa un istituto finanziario solo nel 2003, proponendo ai suoi clienti conti, carte, app per iPhone e nuove soluzioni di investimento.

Come aprire un conto

Aprire un conto presso la PostFinance non è una procedura complicata, ma chi non risiede in Svizzera, inclusi gli svizzeri all’estero, possono essere posti a condizioni più onerose. I conti che propone si possono suddividere in conto in franchi, conto in euro, conto privato in valuta estera e conto di risparmio. Ci sono, poi, conti per i più giovani.

Un italiano, sicuramente, può optare per il conto privato in euro, che può essere aperto sia presso una filiale sul territorio che online. Nel primo caso, è necessario fissare un appuntamento con un consulente e portare un documento d’identità valido, nel secondo, si deve visitare la pagina del sito ufficiale dedicata ai conti, scegliere quello più adatto e seguire le indicazioni della pagina. Sia per gli svizzeri che per gli stranieri, ci sono comunque oneri e limiti di prelievo, e un italiano può prelevare in contanti un limite mensile di 25000 franchi svizzeri, che sarebbero l’equivalente di 26286,32 euro.

Con il conto privato in euro, è possibile prelevare i soldi in tutta la zona euro, tramite anche l’apposita card gratuitaI costi di prelievo non ci sono se si preleva denaro presso Postomato o la PostFinance Card, ma allo sportello il prelievo in euro può essere dell’1 % dell’importo prelevato, mentre per i distributori automatici di banconote esteri la commissione è di 5 franchi (5,26 euro). I tassi d’interesse variano a seconda del conto e dell’età del cliente.