Azioni tedesche: ecco quelle più quotate e cosa si sa dell’economia della Germania

216

L’economia tedesca è una delle più sviluppate al mondo, la prima in Europa, la terza per volume di scambi di dollari e di prodotto interno lordo e quinta per potere d’acquisto. Ma quali sono le sue azioni più quotate?

L’economia tedesca

Prima di soffermarsi sulle azioni, è bene sapere qualcosa di più sull’economia tedesca. Il suo settore economico prevalente è quello dei servizi, ossia il turismo, il commercio, le banche, le assicurazioni, etc, che contribuiscono a fornire il 72 % del PIL.

Il 27,2 % del PIL, invece, è prodotto dall’industria, ed in particolare il settore automobilistico, chimico, elettronico, siderurgico e dei macchinari, ma è anche un buon produttore di gas naturale e carbone. Il settore agricolo, invece, costituisce solo lo 0,9 % del PIL, ed è incentrato per lo più nella zootecnia e la produzione di cereali e patate. Comunque, anch’essa è molto ricca grazie all’uso di macchine moderne.

C’è da aggiungere che la Germania è uno dei primi paesi al mondo sia per import che per export, e tali esportazioni riguardano soprattutto i macchinari, le auto, i prodotti chimici, i metalli, prodotti alimentari e tessili, che principalmente vende a Francia, Stati Uniti, Regno Unito, Paesi Bassi ed Italia. Le importazioni, invece, si concentrano per lo più sugli stessi settore delle esportazioni, e provengono soprattutto da Cina, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi ed Italia.

Le azioni tedesche migliori

Le azioni tedesche, come molte altre, si possono acquistare in Borsa o tramite intermediari come banche o piattaforme di trading, ed anche se la Germania ha un’economia florida, bisogna sempre valutare i pro e i contro di ognuna prima di acquistarle.

Tra le azioni più quotate, si possono citare quelle delle aziende:

  • Volkswagen, tra le più note aziende tedesche produttrice di auto, le sue azioni sono state colpite duramente nel 2015, ma i titoli si sono poi riprese;
  • Deutsche Bank, una delle più importanti banche tedesche, ha delle azioni che sembrano continuare a crescere;
  • Bmw, altra famosa casa automobilistica tedesca, nel 2020 ha visto un calo delle vendite e degli utili per via del COVID-19;
  • Siemens, la più grande azienda di elettronica europea, ha attività anche nei settori sanitari, siderurgici ed industriali, viene considerata una delle migliori azioni da dividendo, con un costo in media di 4 euro per azione;
  • Daimler, nata del 2007, è la società madre del marchio di lusso Mercedes-Benz, fornisce anche mezzi di trasporto per impieghi militari e servizi finanziari;
  • Bayer, una delle principali multinazionali farmaceutiche a livello mondiale, negli ultimi anni, tuttavia, è stata colpita duramente e le sue azioni sono calate;
  • SAP, compagnia tecnologica tedesca specializzata nello sviluppo di software e applicativi aziendali, con un fatturato di 175,3 miliardi;
  • Linde, un gruppo aziendale tedesco che ha sede in Romania, è specializzato in fornitura di gas industriali e medicali, e serve sia nel settore alimentare che in quello manifatturiero ed ospedaliero;
  • BASF, azienda che fornisce prodotti petrolchimici, pigmenti, monometri, catalizzatori ed altri prodotti chimici per alte prestazioni;
  • Merck, altra azienda farmaceutica storica (nata nel 1668), tra le più solide.