Bitcoins wallet: quali sono le app migliori per il proprio PC o smartphone?

246

Per i Bitcoins, ovvero le criptovalute emesse nel 2009, non si possono paragonare esattamente alla valuta corrente, ma anch’essi possono essere utilizzati per fare acquisti ed investimenti. Per depositarli e gestirli al meglio, sono stati ideati i wallet, ovvero dei portafogli virtuali. Ma come si apre un wallet? E quali sono le migliori app per smatphone o PC?

Come si apre un bitcoin wallet

Se si desidera aprire un portafoglio virtuale, oltre ad un dispositivo giusto, che sia il computer o un dispositivo mobile collegato ad internet, e forse anche stampato su carta, bisogna comunicare al sistema un indirizzo personale. Per proteggere il capitale, è necessario invece impostare una chiave d’accesso, oppure crittografare i dati.

Di questi wallet se ne possono distinguere tre tipologie:

  • dei software con programmi informatici, che si possono installare su computer o dispositivi mobili con delle applicazioni;
  • i wallet hardware, che permettono di accedere al conto solo se collegati al proprio dispositivo, utilizzando un connettore USB;
  • i wallet online, disponibili sulla rete, ai quali si può accedere con delle credenziali e delle password.

In materia di sicurezza, i wallet hardware sono di certo i più consigliati, perché non essendo presenti sul dispositivo non sono soggetti ad attacchi di virus del computer che circolano in rete, ma la scelta dipende dalle proprie esigenze.

I migliori wallet per bitcoin

E’ possibile trovare dei wallet su dei siti che trattano specificatamente di bitcoin. Tra i migliori, si possono citare:

  • il Coinbase, uno dei più noti, per dispositivi mobili e non, dove è possibile comprare queste criptovalute tramite carte di credito o bonifico bancario;
  • l’Exodus, adatto e sicuro per i sistemi più diversi del computer, da Windows a Linux, che supporta ben diciotto criptovalute;
  • il Ledger Nano S, un wallet hardware, ovvero una chiavetta USB, che supporta non solo i bitcoin, ma anche le principali criptovalute;
  • il Blockchain, realizzato principalmente per i bitcoin, è un wallet attivo online;
  • il GreenBits, un app per i dispositivi Android, permette di creare nuovi indirizzi per le spese e transazioni automatiche;
  • l’Electrum, un portafoglio di Bitcoin leggero per i sistemi Mac, Windows e Linux, ideato nel 2011, che permette di supportare anche i portafogli harware, oltre a depositare i bitcoin, ed è adatto a chi è alle prime armi;
  • Edge, per iPhone ed Android, che crea dei backup automatici;
  • il Bread Wallet, un’altra applicazione per Android ed iPhone, non si appoggia ad alcun server, ma non ha un’interfaccia su internet o sul desktop.

Come evitare truffe e furti

Per quanto sicuro, qualunque sistema può essere soggetta a furti o attacchi di hacker. Al fine di prevenirli, evitando di perdere i propri fondi e guadagni, ci sono alcuni consigli da dover seguire.

Innanzitutto, è meglio generare la propria password di sicurezza offiline, a meno che non si tratti di somme irrilevanti. L’ideale è farne dei duplicati e salvarsi sul disco rigido, per non perderli. Un’altra operazione da fare è quella di criptare i wallet, aumentandone la sicurezza.