Bonus studenti: ecco quali sono ed il loro ammontare

201

Nel 2022 sono diversi i bonus che sono stati confermati per studenti ed universitari, in modo che possano risparmiare sulle varie spese. Ma quali sono questi bonus? Come si possono richiedere?

I bonus scuola

Ci sono diversi bonus per aiutare gli studenti, liceali ed universitario ed uno di questi è il bonus trasporti, che spetta sia agli studenti che ai lavoratori con un ISEE al di sotto di 35000 euro, e con esso si può ottenere uno sconto di 60 euro sull’acquisto di un abbonamento pubblico. Sempre per i trasporti, è possibile richiedere una detrazione fiscale che permette di recuperare il 19 % delle spese.

Vi è, poi, un contributo di affitto fino a 2000 euro per studenti, che abbiano dai venti ai trentun’anni ed un reddito basso. Questo contributo si estende anche ai lavoratori, e tutti devono avere un ISEE al di sotto dei 15493,71 euro, e la domanda si presenta all’Agenzia delle Entrate entro il 30 giugno. In alcuni casi, gli studenti per l’affitto hanno anche ottenuto una detrazione fiscale pari al 20 %.

E’ stato introdotto, inoltre, un bonus di 500 euro per tutti gli studenti, a prescindere dall’ISEE, dai diciotto anni in poi. Questo bonus si può ottenere facendo domanda tramite 18app, a cui accedere con lo SPID, e tale contributo si ottiene per acquistare libri, testi scolastici, riviste, biglietti per concerti, mostre o altri eventi culturali. Esso, in pratica, è bonus cultura.

Ogni regione, inoltre, eroga dei bonus ed agevolazioni di vario tipo per gli studenti. Ad esempio, in Veneto, per il 2022, a seconda del reddito e del grado di istruzione si possono ottenere dei contributi, dai 310 ai 1950 euro, ma l’ISEE della famiglie non deve superare i 40000 euro. In Toscana, sempre per il 2022, si possono ottenere sussidi economici compresi nel Pacchetto Scuola, per studenti la cui famiglia ha un reddito ISEE non superiore ai 15748,78.

Altre agevolazioni per gli studenti

Visitando i siti ufficiali di Ministeri, Regioni e Comuni si possono, poi, trovare diverse agevolazioni per giovani e studenti. Ad esempio, il Ministero della Cultura consente agli studenti ingressi gratuiti a musei, gallerie, monumenti, etc, che abbiano un’età inferiore ai diciotto anni. A Roma, i biglietti per musei e luoghi d’arte statale sono ridotti del 50 % per i cittadini dell’Unione Europea tra i diciotto e i venticinque anni, nonché a docenti delle scuole statali.

Non mancano, poi, corsi gratuiti per i più giovani, promossi sempre dalla Pubblica Amministrazione. Ad esempio, per ragazzi dai diciotto ai ventotto anni, nel Lazio ci sono vari corsi di formazione, aperti nei vari comuni, che riguardano soprattutto dei lavori informatici o tecnici, come tecnici per automobili o videomaker. Numerosi sono anche le proposte didattiche, promosse non solo da Comuni ed enti statali ma anche da aziende, per bambini e ragazzi, che anche se non sono gratuite, sono comunque a prezzi agevolati.