Calcolatore Ape Volontario: dove trovarlo? A chi è rivolto questo prestito?

491

L’Ape Volontario è un prestito garantito e commisurato dal proprio piano pensionistico, che si può richiedere tramite INPS, promosso in via sperimentale dal 2019. Ma chi può richiedere tale prestito? E’ possibile trovare un calcolatore online?

Come funziona e a chi è rivolto

Questo prestito è erogato da soggetti finanziatori ed è, tramite imprese assicurativo, assicurato contro i rischi di premorienza, secondo gli accordi stipulati tra i ministri del Lavoro e dell’Economia e delle Finanze. Esso è rivolto a chi ha un’età minima di sessantreé anni o a maturato altri requisiti anagrafici previsti, e a chi ha versato per un certo numero di anni dei contributi.

Chi vuole richiederlo deve fare domanda presso l’INPS, tramite il portale di quest’ultimo, e presentarla poi tramite SPID. Se la richiesta viene accettata, esso comincia a essere erogato da terzo mese dalla data di presentazione della domanda, in quote mensili di pari importo per dodici mesi. E’ possibile richiedere un’estinzione totale o parziale del finanziamento sia nella fase di recupero che di erogazione, ma nel caso di estinzione anticipata, la domanda di pensione di vecchiaia non ha difetti.

L’importo minimo che si può richiedere è di 150 euro, mentre l’importo massimo non deve superare certe quote, ovvero: il 75, l’80, l’85 e il 90 % dell’importo mensile netto del trattamento pensionistico, che si può erogare in periodi di 36, 24 e 12 mesi.

Il simulatore

Per calcolare l’Ape Volontario, si può ricorrere al simulatore presente sul sito ufficiale dell’INPS, che riporta in via indicativa l’importo di questo prestito inserendo i propri dati. Si deve, prima di tutto, accedere ad esso indicando, negli spazi richiesti, i dati anagrafici e l’importo di pensione lorda mensile.

Si passa, poi ad inserire dati riguardanti i dati personali ed eventuale rate mensili, che occorrono per ottenere una stima indicativa dell’Ape. Alla fine, si otterrà la cifra che verrà erogata.