Carte di debito: il successo di Hype Next

78

Con il programma del Cashback di Stato, che ha l’intento di diminuire drasticamente l’uso dei contanti nei negozi fisici, sono sempre di più gli utenti che ricercano, anche online, le migliori carte di credito e di debito a cui affidare le proprie transazioni digitali.

Tale programma prevede, infatti, che i privati che acquistino in negozio con metodologie virtuali come le carte possano ricevere un rimborso del 10% su un massimo di spesa annua pari a 3 mila euro.

Per beneficiare di questo provvedimento, naturalmente, è importante scegliere soluzioni al tempo stesso convenienti e in grado di ottimizzare la gestione delle spese.

A tal proposito, tra le carte di debito migliori e più versatili presenti attualmente sul mercato, è da citare senz’altro l’ottima Hype Next, la proposta di Banca Sella su circuito Mastercard che sta registrando un importante apprezzamento da parte dell’utenza privata.

IBAN e pagamenti

Il successo di Hype Next è dovuto innanzitutto dal fatto che è una carta dotata di codice IBAN: significa che è come se si possedesse un conto corrente vero e proprio e quindi è possibile procedere con tutte le principali operazioni bancarie.

Come riportato anche da questa recensione della carta hype next presente sul portale specializzato Cartetop.it, con tale soluzione è possibile disporre e ricevere bonifici senza spese aggiuntive e pagare bollettini in bianco, premarcati, MAV, RAV e persino di tipo CBILL e con il nuovo pagoPA.

Le bollette, poi, possono persino essere domiciliate, per pagare le utenze senza pensieri come in un vero conto bancario. Ovviamente, per ogni tipologia di bollettino vi sono minime spese aggiuntive relative alla singola operazione, ma in ogni caso non superano mai i 2 euro di commissione.

Tutte le altre peculiarità

La Hype Next può essere attivata gratuitamente a partire dai 12 anni. Uno dei punti di forza è nell’avere anche una tutela dei depositi in caso di difficoltà dell’istituto bancario emittente fino a ben 100 mila euro: un vantaggio molto importante che viene sempre più preso in considerazione dagli utenti.

Le possibilità di ricarica sono molteplici e conferiscono ulteriore versatilità: è possibile provvedere con un semplice bonifico, con i classici contanti (in questo caso con una piccola commissione) nei punti dedicati o con altri tipi di carta o account.

Ovviamente, vi sono applicazioni abbinate alla carta, sia fruibili su smartphone che su PC: con le prime si può accedere ai pagamenti veloci quali Google Pay, Garmin Pay e Apple Pay e visionare il proprio conto corrente; operazione da svolgere anche sul computer fisso, verificando i movimenti e il credito residuo.

Vi è inoltre la funzionalità salvadanaio, che permette di stabilire degli obiettivi e accantonare un determinato capitale in un certo periodo di tempo e quella che consente di scambiare e vendere criptovalute.

Con la Hype Next si possono noleggiare automobili con le compagnie aderenti e si hanno anche interessanti coperture assicurative: riguardano, in modo prevalente, eventuali furti subiti su ATM e acquisti effettuati online.

Le spese con questa carta sono minime: il canone mensile è inferiore ai 3 euro e vi è un tasso di cambio pari all’1,5% sulle valute estere. Saldo, ricariche e plafond di spesa sono tutti illimitati mentre, ancora una volta, sono stati stabiliti “paletti” sul prelievo di contanti: non più di 500 euro alla volta per un totale massimo di 2500 euro al mese.

Infine, non è da dimenticare l’ottimo supporto clienti, che avviene tramite chatbot, email e persino nelle filiali fisiche di Banca Sella.

Se la Next è già, di per sé, un’ottima carta che offre svariate possibilità, la Premium garantisce coperture assicurative maggiori per viaggi e spese mediche, accesso a più di 1.000 lounge in tutto il mondo e numero verde e contatto whatsapp dedicati per il servizio clienti. Si tratta, però, di una versione con costo di attivazione di circa 10 euro.