Cassa Depositi e Prestiti: di cosa si occupa? Quando è stata istituita?

111

La Cassa di Depositi e Prestiti, noto anche con l’acronimo CDP, è un’istituzione finanziaria, gestita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e da fondazioni bancarie, il cui cui è di concedere prestiti ad imprese ed enti locali. Ma quando è stata istituita? Cosa si sa delle sue attività?

La sua storia

Questo ente venne fondato, inizialmente, come Cassa Piemontese, nel 1850, con la legge del parlamento del Regno di Sardegna, per mobilizzare i capitali. Sette anni dopo, venne riorganizzata sotto il governo Cavour, e dopo l’unità d’Italia, incorporò anche altre casse di prestito. Allora, nel 1863, la sua sede da Torino si sposto a Firenze ed in infine a Roma, le capitali italiane.

Nel 1875 vennero aperte anche casse di risparmio postali, per volere dell’allora ministro delle finanze, Quintino Sella, e i depositi vennero versati tramite i libretti postali. Nel 1919, Francesco Saverio Nitti nel 1919 fondò il Crediop, e la CDP ne deteneva la maggiore partecipazione. Cinque anni dopo, cominciarono ad essere emessi buoni fruttiferi postali e titoli a rendimento fisso.

Negli anni successivi vennero apportate anche altre modifiche alle loro strutture operative, e vennero approvati nuovi decreti sui supporti da erogare a imprese ed infrastrutture del territorio.

I suoi servizi

Oggi la CDP propone vari servizi sia ai risparmiatori che alle imprese. Per i primi, propone e gestisce libretti e buoni fruttiferi postali, e tramite il sito ufficiale, con un apposito calcolatore si possono simulare i rendimenti dei buoni fruttiferi. Numerosi, per le aziende, sono i finanziamenti e i bonus.

Tra questi finanziamenti, si possono citare i bonus edilizi, dedicati ad ogni impresa (grande, media o piccola), che operano nel settore edile, energetico o affini ad esso, ed hanno bisogno di soldi per ristrutturazioni edili oppure costruire nuovi impianti energetici. I finanziamenti a medio-lungo termine, invece, sono dedicata alle medie e grandi imprese, per sviluppare ed innovare nuove tecnologie, far crescere l’azienda anche fuori dall’Italia ed investire in opere di pubblica utilità.

Oltre a questi investimenti, la Fondazione della CDP promuove anche diversi progetti, nel campo dell’istruzione, della valorizzazione del patrimonio artistico e storico del paese e della ricerca scientifica.

Per informarsi sui finanziamenti e i progetti della CPD, si può vistare il sito ufficiale. Nelle varie sezioni, infatti, si possono trovare indicazioni per contattare la Cassa in merito agli investimenti, ed essa ha diversi uffici e spazi in tutta Italia, incluso un ufficio a Bruxelles. Sempre nella sezione dedicata ai contatti della pagina web, si trovano anche numeri di telefono ed e-mail.