Codice tributo 6013: a cosa serve e come usarlo?

31

Per effettuare il versamento dell’acconto dell’IVA, viene adoperato il codice tributo 6013, per quei contribuenti che hanno optato per il versamento mensile di questa imposta. Ma come si calcola? Come inserirlo nel Modello F24?

Come usare e calcolare questo codice

Questo codice tributo, viene utilizzato solo dai contribuenti mensili, mentre quelli trimestrali adoperano il codice tributo 6035.

Si può anche non effettuare il pagamento, se l’importo definito è al di sotto dei 103,29 euro, ma se qualcuno, al contrario, omette di pagarlo, del tutto o parzialmente, dovrà pagare anche una multa equivalente al 30 % dell’importo, interessi inclusi. Un tale acconto, si deve versare entro la data del 27 dicembre.

Ci sono due metodi, per calcolarlo, ossia quello storico, in cui si paga una somma al pari dell’88%, in riferimento all’ultima liquidazione dell’anno in corso, e quello previsionale, nel quale si commisura la somma dovuto in base alla previsionale dell’anno in corso, sulle operazioni effettuate nel mese di dicembre.

Non devono pagare l’acconto dell’IVA, i contribuente che optano per delle operazioni non imponibili, oppure esenti, che ricevono dei hanno dei benefici nel regime dei minimi, e dei lavoratori autonomi che non sono soggetti all’IVA.

Come inserirlo nel Modello F24

Come la maggior parte dei codici tributo, anche il 6013 va riportato nella sezione “Erario“, nella voce riservata all’IVA, alle imposte dirette e ad altri tributi e interesse.

Di questa sezione, andranno compilate le colonne in cui riportare il numero del codice tributo, l’anno di riferimento e l’importo a debito versato. Chi non è sicuro sull’importo da versare (anche per altri codici) farebbe meglio a lasciar compilare il modello F24 a dei commercialisti, soprattutto se vuole evitare di essere multato.