Come investire in Borsa nel mondo post-Covid

42

La pandemia globale di Covid-19 ha sconvolto il mondo, cambiando in maniera profonda la nostra società con impatti considerevoli nel mondo economico e in quello finanziario. Investire in Borsa richiede oggi una nuova mentalità, considerando un approccio rinnovato tenendo conto della sostenibilità degli investimenti e della solidità del portafoglio.

Senza dubbio dopo il lockdown il mondo non sarà più lo stesso, soprattutto a causa dell’accelerazione della digital transformation, con molte aziende costrette a correre ai ripari e altre imprese invece che hanno rafforzato la propria posizione sul mercato. Vediamo alcuni consigli utili per capire come investire in Borsa nel mondo post-Covid.

Pianificare una strategia d’investimento adeguata

Al giorno d’oggi è indispensabile pianificare una strategia d’investimento adeguata, puntando sulla formazione professionale e l’utilizzo di tecniche efficaci per ottenere dei risultati positivi nel medio e lungo periodo. Senz’altro la Borsa oggi è un ambiente più competitivo, in cui bisogna muoversi in modo controllato come suggerisce il sito web specializzato Forexgann.net, utilizzando tecniche di trading professionali per investire.

In particolare è necessario capire quali sono i propri obiettivi, concentrarsi sui traguardi di lungo termine e gestire il rischio in maniera corretta. Le competenze professionali aiutano in tutte le fasi del trading, dal monitoraggio degli asset alla scelta degli investimenti più adatti alle proprie esigenze, inoltre consentono di valutare in modo più preciso il rapporto tra il rischio e il rendimento potenziale di ogni operazione.

Questo approccio permette di mantenere un profilo più cauto, ammortizzando eventuali perdite nel breve periodo senza che vadano a compromettere la solidità finanziaria complessiva. Tuttavia dopo l’emergenza sanitaria è emersa l’importanza di mantenere una liquidità più elevata, con una maggiore protezione del capitale e una riduzione del rischio, tenendo conto di un futuro piuttosto incerto per muoversi in maniera meno aggressiva e spregiudicata.

Aumentano gli investimenti ESG nel post coronavirus

Una delle conseguenze dirette della pandemia di coronavirus è stato l’incremento degli investimenti ESG, ovvero quelle operazioni finanziarie che tengono conto di fattori come l’impatto ambientale, l’etica e la governabilità delle società quotate. I criteri ESG sono diventati estremamente importanti al giorno d’oggi, posizionandosi come un sinonimo della sostenibilità degli investimenti.

Adottare questi parametri nella scelta delle azioni su cui investire non assicura un risultato positivo, ma si tratta di una strategia attraverso la quale selezionare gli asset da inserire all’interno del portafoglio. Gli indici ESG consentono di preferire le aziende che garantiscono un business più innovativo, ecologico e una maggiore trasparenza nella governance, un modello ritenuto più sicuro specialmente per gli investimenti di lungo termine.

Gli interventi di asset management

Investire sui mercati finanziari richiede la costruzione di un portafoglio bilanciato, in cui ogni asset deve essere scelto in base al profilo di rischio che si desidera seguire. Allo stesso tempo è indispensabile intervenire con frequenza attraverso operazioni di asset management, riequilibrando le posizioni aperte per evitare di esporsi troppo da un lato o dall’altro, alterando la strategia iniziale.

Ad esempio, la quota azionaria con il tempo potrebbe assumere una partecipazione eccessiva nel portafoglio, in seguito all’aumento di valore delle azioni o per il calo dei titoli obbligazionari. In questo caso bisogna capire come bilanciare di nuovo gli asset, diminuendo la quota azionaria oppure incrementando quella obbligazionaria, secondo un processo continuo di monitoraggio per evitare qualsiasi sbilanciamento pericoloso.

L’importanza della diversificazione degli investimenti

Nel post Covid-19 rimane fondamentale la diversificazione degli investimenti, una strategia che permette di contenere il rischio e affrontare con maggiore serenità anche momenti difficili come quello legato al lockdown e alla crisi economica. Il segreto dei trader professionali consiste nella protezione del capitale, ovvero nel capire come sopportare le eventuali perdite in modo controllato.

Diversificare consente di aumentare la stabilità, garantendo una migliore solidità del portafoglio d’investimento per tutelarlo dalle turbolenze dei mercati finanziari, specialmente da quelle imprevisibili come la pandemia appena vissuta. Senz’altro la capacità di investire su asset diversi tra loro è legata anche al capitale a disposizione, infatti con meno risorse è necessario puntare su pochi asset aumentando il rischio e diminuendo le opportunità.

Tuttavia è possibile partire con un approccio di breve termine all’inizio, quando ancora non si dispone di un capitale elevato, per poi diversificare nel corso del tempo impostando anche degli obiettivi di lungo termine, un connubio perfetto per minimizzare i rischi degli investimenti finanziari. La crescita economica è infatti un processo graduale, in cui la soluzione migliore rimangono le competenze professionali, lo studio e la pratica, per capire come sfruttare le potenzialità del trading finanziario.