Come ottimizzare la gestione del patrimonio immobiliare pubblico

422

La gestione del patrimonio immobiliare pubblico rappresenta da sempre un’incombenza difficile per le amministrazioni comunali. Queste ultime, infatti, hanno la necessità e il dovere civico, nei confronti dei cittadini, di gestire nel miglior modo possibile il patrimonio pubblico.

Ottimizzandolo è infatti possibile rendere maggiormente vivibile il territorio e innescare una serie importante di effetti virtuosi che si ripercuotono positivamente sulla popolazione e sui servizi che essa riceve.

Inoltre, per le amministrazioni una buona gestione del patrimonio immobiliare pubblico rappresenta una cartina di tornasole di un operato apprezzabile. I cittadini si aspettano infatti di ricevere dei servizi e di veder gestiti in modo produttivo tutti gli spazi di natura pubblica presenti su suolo comunale.

Per questo motivo, oggi esistono soluzioni molto interessanti per incrementare il valore del patrimonio immobiliare di natura pubblica: per esempio, è possibile attivare un pacchetto di servizi per la gestione del patrimonio immobiliare pubblico come quello proposto da Proveco, realtà leader che da più di 30 anni si propone di fornire supporto alle aziende mediante la realizzazione di software personalizzati.

Come individuare un pacchetto di servizi appositi

Questi specifici servizi sono a disposizione di qualunque amministrazione comunale, a prescindere dalla grandezza del territorio gestito e dal numero di edifici pubblici presenti. A seconda delle specificità di un territorio, delle proprie esigenze e dei servizi che i cittadini si aspettano di ricevere, questi possono ovviamente essere modificati.

È quindi importante che questi spazi vengano realmente messi a disposizione dei cittadini, con servizi appositi che questi potranno apprezzare. In alcuni casi, questi immobili possono essere adibiti ad ospitare uffici comunali in cerca di una collocazione, in modo da erogare servizi specifici, come ad esempio la riscossione di tributi o l’erogazione di materiali per la raccolta differenziata dei rifiuti domestici.

Per individuare un pacchetto di servizi realmente adatti alla gestione del patrimonio pubblico è quindi fondamentale affidarsi ad esperti del settore, abituati a gestire le logiche e le esigenze delle amministrazioni pubbliche in modo semplice, veloce e trasparente attraverso la realizzazione di software innovativi e altamente funzionali.

I vantaggi dell’ottimizzazione del patrimonio pubblico

Affidarsi a dei servizi per la gestione del patrimonio immobiliare pubblico consente agli amministratori di un territorio comunale di ottenere notevoli vantaggi. Tra i principali è bene ricordare, a partire dal minor carico di lavoro per gli amministratori, che vedranno delegate numerose mansioni al software gestionale.

A ciò si aggiunge la sicurezza di poter contare su una gestione che tenga conto di tutti gli aspetti fondamentali per operare correttamente, nel rispetto di tutte le normative d’ambito vigenti. Ad assicurare l’alta qualità di questi pacchetti di gestione si aggiunge anche il fatto che vengano realizzati da personale qualificato, appositamente formato nel settore di competenza.

Le amministrazioni possono decidere di rivolgersi a servizi di questa natura anche in modo parziale, ovvero solo per alcuni, specifici immobili e non per tutti quelli presenti sul territorio.

Solitamente i professionisti del settore prevedono un periodo di affiancamento, durante la fase iniziale, in modo da organizzare tutte le attività in maniera impeccabile. Se necessario può essere concordata anche la presenza di personale qualificato che lavorerà a stretto contatto con gli amministratori di riferimento, come ad esempio con assessori o dirigenti comunali.

Il ricorso a pacchetti di questa natura può dunque risultare utile, produttivo ed importante sotto molto molteplici punti di vista per un’amministrazione comunale che intenda davvero ottimizzare la gestione del proprio patrimonio pubblico.