Come si diventa operatore di uno sportello bancario? Quanto si guadagna?

18

Gli operatori agli sportelli delle banche, sono gli impiegati con cui la clientela di queste ultime ha più contatti, ma quali requisiti professionale deve avere un operatore alla cassa? Quali sono le sue mansioni? E quanto guadagna?

Come si diventa operatori di sportelli bancari?

Le banche cercano operatori di sportelli bancari che siano soprattutto laureati in Economia, Giurisprudenza o Scienze Politiche, ma anche diplomati in ragioneria con dei buoni voti. Non è infrequente che per assumere degli operatori agli sportelli, le banche e gli istituti di credito indicano dei concorsi e, ovviamente, chi è in possesso di una laurea, ottiene un punteggio più alto di chi ha un diploma.

Per diventare sportelli bancari occorre avere delle specifiche competenze, che riguardano le capacità di analisi, la conoscenza della contabilità e della tecnica bancaria, la predisposizione nel lavorare in squadra, conoscere i principali strumenti informatici ed essere dotati di doti relazionali, importanti per orientare il cliente. Naturalmente, tra i requisiti richieste, vi sono anche la riservatezza e l’acutezza.

Un operatore bancario deve saper effettuare varie mansioni, a cominciare dai servizi di sportello, ovvero prelievi, versamenti, bonifici, etc, gestire la cassa e lo sportello bancomat, assistere i clienti mostrandogli i servizi e i prodotti offerti dalla banca ed aiutandoli a scegliere quelli giusti, fare ricerche documentarie e supportare l’operatività della filiale di banca in cui lavora.

Chi inizia come operatore bancario, può anche fare carriera, come responsabile del coordinamento delle filiale o il direttore di filiale, oppure può dedicarsi alla consulenza alla clientela per quanto riguarda il business, che lavori sempre all’interno della banca o si metta in proprio.

Qual è lo stipendio di un operatore di banca?

Il lavoro un operatore bancario, in genere, è full-time, e secondo alcune statistiche, lo stipendio può partire dai 1050 ai 1850 euro al mese, e a ricoprire questo ruolo sono più donne (64 %) che uomini. A seconda della banca e del tipo di lavoro svolto, il salario può arrivare a 1450 euro (lo stipendio medio) dopo un’esperienza che va dai quattro ai nove anni. Alla fine della carriera, dopo vent’anni, la paga arriva a 1710 euro.

Ovviamente, se si fa carriera in banca lo stipendio aumenta. Ad esempio, se si diventa consulenti finanziari, lo stipendio medio mensile può aggirarsi attorno ai 2600 euro. I direttori di banca, invece, hanno uno stipendio che può partire dai 2400 ai 3800 euro mensili.