Corsi OSA: quali sono? Dove iscriversi?

557

I corsi OSA, ossia i corsi per Operatore Socio Assistenziale, sono tra quelli più ricercati nel settore sanitario ed assistenziale. Ma quali sono gli obbiettivi che si prefigge il corso? E dove si possono trovare?

Gli obbiettivi e le caratteristiche dei corso

E’ bene sapere che i corsi OSA, si suddividono per sette specializzazioni, e sono: l’operatore sociale per l’infanzia, l’operatore sociale per gli anziani, l’operatore sociale per disabili, l’operatore sociale per le dipendenze, l’operatore sociale multiculturale, l’accompagnatore turistico per disabili e l’amministratore di sostegno.

A seconda della specializzazione, è ovvio che gli obbiettivi del corso cambino, ma tutti devono fornire le conoscenze necessarie per fornire l’assistenza e affrontare le situazioni più gravose.

In media, la durata di questi corsi è di seicento ore, e sono destinati a chi ha un’età minima di diciotto anni e sia in possesso di una Licenza Media Inferiore. E’ necessario, quando ci si iscrive a questo corso presentare dei determinati documenti, ossia una copia del documento di riconoscimento, una copia del codice fiscale, il diploma di Licenza Media, il Curriculum Vitae e un certificato che attesti la buona salute, rilasciato dal proprio medico.

I contenuti generali di questo corso si suddividono per l’area tecnico professionale, quella socio-psico-pedagogica, di comunicazione, istituzionale e legislativa e socio-sanitaria. I suoi costi, a seconda dell’istituto che li promuove, può variare, ma in media si aggira tra i 1200 e i 3000 euro.

Alla fine del corso, l’operatore dovrà conoscere le norme legislative nazionali e regionali sull’assistenza sociale, i contratti di lavoro principali e le norme che regolano tale rapporto, i diritti e doveri di chi si sta assistendo, delle nozioni di pronto intervento, le reti che operano a livello territoriale e le organizzazioni dei servizi socio assistenziali.

Dove iscriversi e quanto guadagna un Operatore Socio Assistenziale?

Questi corsi sono diffusi per tutto il territorio nazionale, e per cercarli bisogna anche valutare il tipo di specializzazione che si desidera seguire. Si possono trovare facilmente online, ma è anche possibile rivolgersi alla propria Regione, tramite sempre il sito ufficiale oppure i vari recapiti. Ogni ente, pubblico o privato che sia, rilascia le sue modalità d’iscrizione, con dei moduli da riempire, scaricabili con pdf o disponibili sul sito ufficiale.

Chi diventa un Operatore Socio Assistenziale, può guadagnare dai 680 ai 1450 euro al mese, a seconda del settore in cui opera e delle ore lavorative. Nei primi tre anni, il guadagnano si aggira attorno agli ottocento euro, mentre i più esperti (dai dieci anni di esperienza in su), possono recepire uno stipendio che va dai 1200 euro in poi. Secondo le statistiche, la maggior parte di questo operatori (circa il 69 %) sono donne.