Deposito sicuro: ecco che cos’è e come richiederlo

65

Quando si parla di deposito sicuro si fa riferimento ai conti di deposito, un contratto bancario offerto da vari istituti di credito. Ma quali sono le caratteristiche di questo conto? Quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Che cos’è e come funziona

Un conto di deposito è un conto corrente bancario che ha come unico far fruttare degli interessi sul capitale che si investe. Il loro tasso d’interesse è, nella maggior parte dei casi, superiore a quelli tradizionali, e chi ne vuole sottoscrivere uno deve essere in possesso già di un conto.

I titolari di questo conto non possono prelevare le liquidità presente, ma possono depositarli e prelevarli al momento che diventano disponibili. Le banche offrono, infatti, di vincolare il patrimonio depositato, ma l’investitore può anche prelevarlo prima della scadenza, ma in questo caso perde la possibilità di ottenere gli interessi maturati.

I contratti di apertura di questo conto, comprendono dati come il tasso annuo lordo, il criterio di calcolo degli interessi, le spese di apertura, versamento, prelevamento e chiusura del conto, la logica di capitalizzazione degli interessi, la valuta e la data disponibilità di accredito sul conto deposito dei bonifici d’ingresso, l’addebito dell’imposta di bollo, etc. L’apertura di tale conto richiede un procedimento piuttosto semplice, e vengono richiesti solo un documento di identità in corso valido, il codice fiscale ed almeno un conto corrente tradizionale, sul quale appoggiarsi.

Rischi ed alcuni conti di deposito

C’è da dire che questi tipi di conto non sono del tutto privi di rischi, in quanto la banca potrebbe anche trovarsi nelle condizioni di non poter assolvere gli obblighi contrattuali. Le banche italiane, tuttavia, sono obbligate ad aderire al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che garantisce così gli investitori. I vantaggi, comunque, sono diversi, tra cui i rendimenti elevati, nessuna spese, la libertà di gestione, la tassazione ridotta e zero rischi.

La scelta del conto di deposito, può essere fatta a seconda delle proprie esigenze, confrontando i vari conti anche online. Ad esempio, ci sono siti che hanno riportato tra i migliori:

  • il conto vincolato Finint online, che prevede tassi fino all’1,45%, ogni sei mesi, a zero costi, e le cui opzioni di vincolo vanno dai dodici ai trentasei mesi;
  • il conto deposito online 3, rilasciato dalla Banca Promos, sempre con zero spese, ma con un tasso che arriva fino all’1% ed opzioni di vincolo fino a diciotto a mesi;
  • il contoprogetto, della Banca Progetto, sempre con un tasso nominale lordo dell’1%, ha una capitalizzazione semestrale e nessuna durata di vincolo;
  • il conto Green, offerto dalla Banca Cividale, è un conto che permette di riceve interessi entro sei oppure un anno, ed eco-sostenibile, in quanto fa parte di un progetto per aiutare l’ambiente;
  • il conto Sella, dell’omonima banca online, che ha un conferimento minimo di mille euro ed una durata di investimento che va dai sei ai dodici mesi;
  • il conto Smart Illimity, che è possibile svincolare, con una durata di investimento che può durare da sei a sessanta mesi e degli interessi che possono raggiungere il 2%.