ETF veicoli elettrici: ecco quali sono i migliori tra cui scegliere

280

Tra i fondi di investimento quotati in borsa, o meglio di ETF, si spaziano in vari settori e tra questi c’è quello della produzione e vendita di veicoli elettrici. Ma questi ultimi sono davvero un buon investimento? Quali sono i migliori ETF disponibili?

I veicoli elettrici

Prima di passare agli ETF, è bene sapere qualcosa di più sui veicoli elettrici. Con questo termine si indicano dei mezzi di trasporto il cui sistema è a propulsione elettrica, alimentati da batterie ricaricabili, e tra questi vi sono non solo auto e moto, ma anche filobus, treni con automotrice elettrica ed elettrotreni.

Questi veicoli presentano, ovviamente, sia dei pro che dei contro. Tra i vantaggi nell’averne uno, si possono includere:

  • la sostenibilità ecologica, in quanto un auto o una moto elettrica hanno un impatto di emissione che arrivano quasi a zero e non producono sostanze di scarico, come gas nocivi o CO2;
  • la manutenzione ridotta, visto che non hanno alcuni elementi che si devono controllare periodicamente, come le candele e i filtri;
  • un risparmio maggiore, non solo per gli ecobonus, ma anche perché il bollo dell’auto non si paga per cinque anni ed ha comunque un prezzo ridotto del 75 %, rispetto a quello di altre auto, possono accedere ovunque.

Tra gli svantaggi, invece, bisogna tenere presenti i costi di acquisto, che sono più alti rispetto a quelli tradizionali, e la loro scarsa autonomia di viaggio, che dura per lo più cento o duecento chilometri, ma si stanno studiano sempre nuove tecnologie. Il tempo di ricarica, tuttavia, è maggiore rispetto agli altri.

Gli ETF

Secondo dei dati risalenti al secondo trimestre del 2020, sembra che le quote di mercato di questi veicoli sia aumentato. Degli ETF sulla mobilità elettrica, i migliori più consigliati sono:

  • iShares Electric Vehicles and Driving Technology UCITS ETF USD, che replica società di tutto il mondo che si occupano di mobilità elettrica, ed hanno un prezzo che si aggira attorno ai 6,73 euro;

  • Lyxor MSCI Future Mobility ESG Filtered (DR) UCITS ETF, dal prezzo di circa 18,77 euro, replica titoli azionari di nazioni sviluppati ed emergenti a livello mondiale, e tali titoli azionari sono filtrati sulla base dei criteri ESG;

  • Xtrackers Future Mobility UCITS ETF 1C, che replica società internazionali indirizzate verso il tema della mobilità del futuro, hanno un prezzo che può oscillare tra i 45,57 e i 68,11 euro.

Chi desidera acquistare questi ETF su borsa italiana, può rivolgersi a dei broker, e tra questi i più consigliati sono Degiro, che sembra offrire ai suoi clienti commissioni vantaggiose, o piattaforme come eToro o moneyfarm.