Guadagnare risparmiando: è possibile? come si può fare?

120

Riuscire a mettere da parte un po’ di denaro è importantissimo per potersi assicurare maggiore serenità finanziaria futura. Ma accumulare i propri soldi mettendoli sotto il materasso non è una grande idea: l’inflazione lentamente (o rapidamente, se corre come è accaduto negli ultimi mesi) andrà ad erodere il valore del capitale “nascosto”, rendendo vani tutti i sacrifici fatti per conservarlo. Quindi per guadagnare risparmiando è necessario provare altre strade: è davvero possibile farlo?

Come riuscire a mettere da parte una percentuale delle proprie entrate

Per riuscire a mettere in pratica il proprio piano di guadagnare risparmiando è necessario avere le idee ben chiare. Il primo passo consiste nel riuscire a trovare i modi giusti per risparmiare: non è un’operazione facile, soprattutto quando le entrate non sono particolarmente elevate e le spese sono molte, però ci sono dei trucchetti che permettono di mettere da parte qualcosa. Non si tratta di essere spilorci, ma di dividere al meglio il proprio capitale tra consumo e risparmio. Molte persone hanno deciso di seguire la famosa regola del 50-30-20, che prevede che il budget che si ha a disposizione debba essere destinato al 50% per l’acquisto di beni e servizi di prima necessità, al 30% per le spese discrezionali (che potremmo definire come gli svaghi) ed al 20% per il risparmio.

Arrivare a mettere da parte una percentuale così consistente delle proprie entrate non è semplice. Si può partire creando un fondo per le emergenze, fissando degli obiettivi di breve termine, magari sfruttando le moderne soluzioni che permettono di risparmiare in modo automatico. È importante anche pianificare al meglio le proprie spese, cercando di rimanere il più possibile fedeli al progetto iniziale: Warren Buffet ha detto che non bisogna risparmiare quello che rimane dopo le spese, ma bisogna spendere quello che resta dopo aver risparmiato. Per contenere i costi si possono seguire molti trucchetti, come ad esempio pagare i bollettini tramite home banking (commissioni più basse), prelevare solo dagli sportelli della propria banca, fare la lista della spesa e seguirla senza concedersi troppe deviazioni e così via. Possono sembrare dei dettagli, ma alla fine del mese gli effetti si sentono eccome.

Bisogna investire per guadagnare risparmiando

Ma il nostro obiettivo non è quello di accumulare denaro: noi vogliamo guadagnare risparmiando! L’unico modo per farlo è investire in modo intelligente i soldi risparmiati. Oggi ci sono tanti modi per farlo, anche in modo automatico tramite le piattaforme online. Ovviamente il tipo di investimento deve essere deciso in base a quelli che sono i propri obiettivi di rendimento (che comunque devono essere realistici) e soprattutto alla propria propensione al rischio. Chi non ama il pericolo può puntare su strumenti a basso rischio, come ad esempio i conti deposito: il guadagno non è particolarmente elevato, ma il pericolo di perdere il proprio capitale è davvero contenuto, grazie anche al fondo di tutela interbancario che protegge ogni depositante fino a 100.000 ero anche in caso di fallimento dell’istituto di credito.

Possono essere presi in considerazione i fondi di investimento, che si distinguono tra loro per il modo di operare, la composizione ed il rischio dell’investimento. Per chi invece è disposto a rischiare un po di più per poter ottenere dei rendimenti maggiori non c’è che l’imbarazzo della scelta, tra asset e strumenti finanziario di diverso tipo. L’importante è sempre muoversi con cautela ed intelligenza, diversificando il proprio portafoglio e senza fare le cose a casaccio: la fortuna conta poco in ambito finanziario, servono impegno e competenza!