Intra acquisti 2018: dove trovare il modello? A cosa serve?

216

Attraverso le dichiarazioni Intrastat è possibile segnalare le operazioni di scambio di beni e servizi che avvengono tra soggetti IVA che appartengono a diversi Paesi dell’Unione Europea. I modelli devono essere inviati per via telematica all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ed il loro scopo è quello di monitorare dal punto di vista statistico e fiscale le transazioni commerciali che avvengono a livello intracomnitario. Scopriamo quali erano le caratteristiche del modello Intra Acquisti 2018 e vediamo dove trovarlo e a cosa serviva.

A cosa servono e chi deve presentare i modelli Intrastat

L’abolizione delle barriere doganali tra i Paesi dell’Unione Europea ha portato all’introduzione dell’obbligo di presentazione dei modelli Intra, detti anche Elenchi Intrastat: era il 1993 e da allora la loro disciplina è stata spesso oggetto di cambiamenti e di novità. I soggetti obbligati alla presentazione sono le società, gli imprenditori, i professionisti e gli enti non commerciali che realizzano:

  • cessioni di beni intracomunitari;
  • acquisti di beni intracomunitari;
  • prestazioni di servizi.

Esistono due tipi di modelli: nel modello INTRA 1 devono essere riportate le informazioni relative alle cessioni intracomunitarie di beni e alle prestazioni di servizio generiche; nel modello INTRA 2, invece, vanno elencati gli acquisti intracomunitari e i servizi che si sono ricevuti.

Le novità del modello Intra Acquisti 2018

Una svolta importante era arrivata nel 2018, quando vennero adottate una serie di misure con l’obiettivo di semplificare gli obblighi comunicativi dei soggetti IVA. Le novità hanno riguardato anche il modello Intra Acquisti 2018, ovvero il modello INTRA 2-bis. A partire dal primo gennaio di quell’anno, gli elenchi che riepilogano gli acquisti di beni intracomunitari dovevano essere obbligatoriamente presentati solo dai soggetti IVA tenuti alla presentazione mensile e che in almeno uno dei quattro trimestri precedenti avevano accumulato acquisti per almeno 200.000 euro. Tutti gli altri contribuenti non avevano l’obbligo di compilare e presentare il modello Intra acquisti 2018 2-bis perché rispettavano gli adempimenti statistici e fiscali attraverso altri strumenti quali lo spesometro e la trasmissione telematica delle loro operazioni IVA.

Presentazione della dichiarazione

I modelli Intrastat possono essere presentati all’Agenzia delle Dogane solo per via telematica (tramite il servizio Intr@web oppure tramite i software gestionali che prevedono questa funzionalità) rispettando la scadenza del giorno 25 del mese successivo rispetto al periodo di riferimento, che può essere di durata mensile o trimestrale. Per la trasmissione della dichiarazione ci si può anche rivolgere ad un intermediario abilitato. La presentazione di un modello compilato in modo incompleto o inesatto può portare all’applicazione di sanzioni.