Gli artisti con le maggiori performance milionarie in fase d’asta

700

Desideri avere maggiori informazioni riguardo al mercato dell’arte e ai principali artisti di spicco nelle aste milionarie? Questo articolo è ciò che fa al caso tuo, qui troverai moltissime curiosità, caratteristiche, classifiche e tanto altro ancora. Continua a leggere per saperne di più in merito.

Classifiche mercato dell’arte

La prima impressione di questa lista degli artisti con le maggiori performance milionarie è che rispetto agli anni precedenti al 2011 nulla sia cambiata: troviamo Jeff Koons sul podio con Balloon Dog (Orange) venduto nel 2013 a New York per $ 58.405.000, a seguire Gerhard Richter ($ 46.352.959) e Cui Ruzhuo ($ 39.564.634). L’artista tedesco è quello maggiormente presente in classifica, mentre gli artisti italiani sono sempre meno in questa tipologie di classifiche. A portare la bandiera italiana in classifica è l’inarrestabile Maurizio Cattelan al 41esimo posto con la recente vendita di Him per $ 17.189.000. A seguire troviamo Rudolf Stingel, mentre invece della “vecchia guardia” Enrico Castellani insieme a Michelangelo Pistoletto. Nella seconda classifica, che riporta la lista degli artisti con le maggiori performance milionarie degli ultimi 5 cinque anni, Gerhard Richter ($ 1,207,418,584) spodesta Jeff Koons dal primo posto. Invece troviamo al terzo posto Christopher Wool e degli italiani, al 20esimo posto, Rudolf Stingel .

Analizzando queste due classifiche possiamo notare che: vi è una presenza costante di Gerhard Richter a dimostrazione che la Germania protegge e promuove i suoi artisti anche se dei big degli anni passati come Anselm Kiefer e Georg Baselitz sono assenti nella prima classifica.  Si sono registrate poche artiste donne rispetto agli anni precedenti (nella prima classifica solo Cady Noland all’87esima posizione. A dominare entrambe le classifiche, in merito a presenze artisti, statunitensi ed anglosassoni. Infatti Londra e New York, insieme a Pechino e Hong Kong, rimangono i maggiori speculatori nel mercato dell’arte, raggiungendo addirittura l’82% nelle vendite nel mondo dell’arte. Il 40% delle prime vendite da record è assegnabile a New York, mentre Londra si affermata per le vendite di opere di grandi artisti, per esempio Rudolf Stingel, Jean Michel Basquiat, Peter Doig, Georde Condo, Antony Gormley, Mark Bradford. Esempio della perseverante speculazione della Cina, Cui Ruzhuo padroneggia su Zeng Fanzhi fino a qualche anno fa l’artista cinese più costoso al mondo.

Investire nel mercato dell’arte

Il mercato dell’arte a livello mondiale è in continua crescita visti gli indicatori completamente positivi dal giugno 2017 ad oggi. Questo è dimostrato dal fatto che il valore dei prezzi in questo tipo di mercato ha avuto un aumento di poco meno del 20%, mentre le percentuali di non vendite non si è smosso dal 39%. Le transazioni sono aumentate del 17% e si è registrata una crescita anche a livello del turnover mondiale aumentato del 19%. In particolare si è registrato un aumento di interesse nei confronti del mercato dell’arte contemporanea, per esempio per artisti come Tauba Auerbach, Oscar Murillo, Christian Rosa, Parker Hito e Lucien Smith. Infatti, rispetto agli anni precedenti, gli interessi principali riguardavano l’arte moderna, l’arte del 19° secolo, l’arte del ‘900 e i grandi must, adesso l’interesse si è spostato anche verso il mondo del contemporaneo che oggi ha raggiunto finalmente la sua fetta del 14% di transazioni globali nell’arte. Rimangono sempre sul podio l’arte del dopo guerra e l’arte moderna, una al 21%mentre l’altra al 47%. I prezzi sono variegati, si può partire dall’indonesiano Saputra Handiwirman, che ha venduto un unico quadro in tutto l’anno al valore di 318.600 dollari, e passare a lavori tra i 5000 ai 1000 euro circa. Di fatto, si può affermare che attualmente investire nel mercato dell’arte può risultare davvero conveniente in quanto i prezzi non sono totalmente elevati.

Se desideri investire, seguire le classifiche delle vendite, delle offerte nel mercato dell’arte, potrai restare aggiornato su uno dei molteplici siti appositi online. Siti molto validi sono quello dell’azienda francese Artprice, per conoscere classifiche, costi, annunci e aste, e  l’Artnet Auction Price Database,famosissimo per conoscere i risultati internazionali delle aste.