Migliori materie prime su cui investire

459

È possibile investire sulle materie prime e guadagnare? La risposta è sì e, anzi, questo tipo di soluzione è considerata l’alternativa più valida alle azioni e al forex, in particolare per investimenti di medio e lungo termine. Ecco, di seguito, una piccola guida per saperne di più, scritta grazie alla collaborazione degli esperti di investimenti in materie prime e commodities Forex Trading Italia.

Che cosa sono le materie prime

Si definiscono materie prime tutti quei materiali e prodotti che servono per la fabbricazione e la produzione di altri beni. Quelle che vengono tenute in maggior conto dagli investitori sono l’oro, l’argento ed il petrolio, ma la scelta è molto più ampia.

Sono materie prime sulle quali è possibile investire infatti, anche i prodotti agricoli, gli idrocarburi e vari tipi di metalli. Tutte le materie prime che possono essere oggetto di investimento, si chiamano anche commodity.

Investire sulle materie prime: come fare

Il primo passo da compiere se si vuole investire sulle materie prime, è utilizzare le piattaforme più convenienti. Di queste ce ne sono molte infatti, ma né una è uguale all’altra, né tutte consentono i medesimi risultati in termini di eventuali guadagni.

Poiché lo scopo principale di ogni investitore è, evidentemente, ottenere il massimo profitto, è preferibile utilizzare quelle piattaforme che non applicano commissioni sull’eseguito e che non prevedono altri costi fissi.

Sapete qual è uno dei vantaggi degli investimenti in materie prime? La possibilità di guadagnare sia quando il prezzo scende che quando, al contrario, aumenta. Funziona così.

Quando riteniamo che il prezzo salirà, possiamo acquistare la materia prima; se, viceversa, riteniamo che esso scenderà, la possiamo vendere allo scoperto. Cosa significa?

La vendita allo scoperto è un’operazione speculativa che dà un profitto quando scende il valore di un determinato titolo finanziario. Prima di vendere allo scoperto non si deve acquistare.

Si tratta di una possibilità concreta e decisamente importante che i principianti, quasi sempre, non sanno e quindi i loro profitti, sempre se va bene, li ottengono solamente quando si registra una crescita dei mercati.

Se invece al momento di scegliere la piattaforma ci si assicura che essa consenta anche la vendita allo scoperto, per l’investitore, anche alle prime armi, sarà possibile ottenere un guadagno in qualsiasi condizione di mercato.

Su quali materie prime investire?

Fra le principali commodity su cui investire, segnaliamo:

  • Oro. E’ un classico, considerato da sempre un bene rifugio utile a fronteggiare i periodi di crisi. Pur non mancando un certo livello di volatilità, l’oro viene giudicato uno degli investimenti a medio/lungo termine più sicuri in assoluto
  • Argento. Investimento fra i più popolari, è adatto ad ogni budget. Rispetto all’oro è molto più volatile, ma anch’esso offre un’ottima copertura contro svalutazione, inflazione e deflazione
  • Petrolio. Per oltre un secolo ha rappresentato la più grande risorsa di molti Paesi, in quanto necessario al funzionamento di numerosi e fondamentali settori della società, basti pensare al riscaldamento e ai trasporti. Ecco perché rappresenta, da sempre, una delle migliori commodity su cui investire
  • Gas naturale. Ormai indispensabile per l’industria, il riscaldamento ed il commercio, è considerato il combustibile fossile più pulito. Tuttavia il gas naturale è difficile da gestire per via delle forti e quotidiane oscillazioni. La soluzione migliore, in tal caso, è puntare sulle azioni di società specializzate nel suo sfruttamento o in un ETF, ovvero exchange-traded fund
  • Caffè e Grano. Il caffé viene considerato il principe, diciamo così, delle commodity agricole, mentre il grano è, come facilmente intuibile, la commodity più importante per la sopravvivenza, in quanto è da esso che si ricava la farina, ingrediente essenziale per gli alimenti primari, basti pensare al pane.

Consigli per chi vuole cominciare ad investire sulle materie prime

Anche se il trading è un’attività che tutti possono svolgere, bisogna tenere presente che approcciarsi ad essa senza nessuna conoscenza di base, può portare ad ingenti perdite di denaro.

Il miglior consiglio da dare ai neofiti è quello di studiare la materia almeno nei suoi aspetti principali, ovvero dalle piattaforme da usare fino alla messa a punto di una buona strategia che accresca le chance di guadagno.

In fondo, non esiste un campo nel quale si possa entrare senza sapere nulla di ciò che si va a fare e il trading non fa eccezione, tanto più che esso riguarda le risorse finanziarie di ognuno di noi.