Modello RLI editabile: ecco a cosa serve, chi e come ne tratta i dati

193

I contratti di locazione devono essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate, registrazione che avviene attraverso il modello RLI (Registrazione Locazioni Immobili)) editabile. Proprio questo è il documento necessario da compilare e consegnare per richiedere la registrazione di un contratto in affitto, ma anche per ciò che riguarda la proroga o la sua risoluzione. Ma anche per comunicare le informazioni fiscali a riguardo. Il modello da compilare si può scaricare direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate, compilarlo e inviarlo oppure consegnarlo personalmente presso uno sportello della stessa Agenzia. Cerchiamo di capire qualcosa in più sul modello RLI editabile, a cosa serve, a chi è rivolto e come vengono trattati i dati.

Modello RLI editabile: ecco a cosa serve

Secondo il provvedimento emesso il 19 marzo del 2019 dall’Agenzia delle Entrate, a partire dal 20 maggio dello stesso anno è diventato obbligatorio utilizzare il modulo RLI editabile. Il modello RLI editabile è il documento necessario per registrare, presso l’Agenzia delle Entrate, i contratti di locazione. Il modello è disponibile sia in versione cartacea, da ritirare direttamente presso l’Agenzia, che in pdf, quindi online, e va scaricato e compilato. La compilazione e la consegna di questo documento sono indispensabili sia per i contratti di locazione per uso abitativo che per utilizzo commerciale. Il modello RLI editabile è in sostituzione dei vecchi modelli che venivano richiesti, sempre per le stesse finalità, come modelli 69, Siria, Iris e RR, che, ovviamente, attualmente non possono più essere accettati. In sintesi, il modello RLI editabile è richiesto per:

  • registrare un contratto di locazione
  • presentare eventuali variazioni del contratto di affitto, come la proroga, cessazione, ecc
  • scelta o revoca della cedolare secca

Modello RLI editabile: a chi serve

Il Modello RLI editabile è fondamentale per chi deve registrare un contratto di affitto, sia per uso abitativo che commerciale, che per presentare eventuali variazioni delle condizioni contrattuali o relative allo stato del rapporto di locazione. Per registrare un contratto di locazione questo modello è obbligatorio, sia per le persone fisiche che per le società o agenzie, che intendono affittare immobili di cui sono proprietari.

Modello RLI editabile: come scaricare questo documento e chi ne tratta i dati

È possibile reperire questo documento anche da soli, entrando nel sito dell’Agenzia delle Entrate. Una volta connessi alla home page, basterà cliccare sulla voce “Servizi” e andare su “Registrazione contratti”. Cliccando sul pulsante si aprirà direttamente la pagina web per scaricare il il modulo RLI editabile online, così da poterlo compilare. La responsabilità del trattamento dei dati è dell’Agenzia delle Entrate, sempre lei è tenuta a informare tutti gli utenti che richiedono tale modello sulle modalità di trattamento dei dati immessi all’interno del documento. È giusto ribadire che il trattamento dei dati avviene con lo scopo di poter registrare il contratto ed essere sicuri della validità e correttezza dei dati inseriti. La non correttezza dei dati o l’inserimento di dati falsi comporta sanzioni amministrative e penali. I dati dovranno essere conservati sempre nel rispetto delle normative prescritte in materia, cioè per il tempo necessario a raggiungere lo scopo per il quale sono stati inseriti, e tutelati per la privacy.