Ordine avvocati Reggio Calabria: come iscriversi? A chi versare la quota?

113

Come è possibile iscriversi all’Ordine degli avvocati di Reggio Calabria? E’ la domanda che si pongono tutti coloro che intendono abbracciare questa professione nella città calabrese e alla quale occorre cercare di dare una risposta articolata, per riuscire a soddisfare tale ambizione.
Naturalmente, il passo preliminare senza il quale non ha senso porsela, è il conseguimento di una laurea in Giurisprudenza oppure in Scienze Giuridiche, la quale deve essere certificata da apposita documentazione. Andiamo quindi a vedere i passi successivi.

Cos’è l’Ordine degli avvocati

Cos’è l’Ordine degli avvocati e perché ne è necessaria l’iscrizione per poter praticare? In pratica si tratta dell’ordine professionale cui fanno riferimento i professionisti del settore. Proprio allo speciale ente pubblico autonomo controllato dal Ministero di Grazia e Giustizia e riconosciuto dallo Stato è riservata la funzione di indicare e tutelare gli standard cui devono attenersi legali e procuratori.

Il praticantato

Una volta ottenuta la laurea, l’aspirante avvocato è tenuto a iniziare il tirocinio, da effettuare all’interno di uno studio legale. La sua durata complessiva è di 18 mesi e per poterlo iniziare è obbligatoria l’iscrizione all’Ordine dei praticanti.
Occorre anche sottolineare come nel corso di questi 18 mesi l’interessato sia comunque abilitato allo svolgimento di altre attività lavorative, a patto di restare nei paletti fissati per legge.
Il corollario di questo discorso è poi quello relativo ai corsi di aggiornamento, che sono obbligatori. Una volta trascorso il primo anno l’aspirante avvocato può quindi effettuare l’iscrizione al Registro dei Praticanti.

L’esame di abilitazione

Una volta concluso il praticantato e ottenuto il certificato da parte del Consiglio dell’Ordine competente, è quindi arrivato il momento di sostenere l’esame di abilitazione. Per effettuare il quale è necessaria l’iscrizione alla sessione annuale.
Il bando relativo all’esame di stato viene di norma pubblicato in Gazzetta Ufficiale e le domande di iscrizione devono essere presentate entro e non oltre il termine indicato al suo interno. La modalità prevista è esclusivamente telematica, facendo leva in particolare sul sito del Ministero della Giustizia. Per poter seguire l’iter predisposto è obbligatoria la registrazione.
Se, prima del 2020, l’esame era articolato tramite lo svolgimento di tre prove scritte ed una prova orale, ora non è più così. Le prove scritte sono infatti state soppresse in favore di un doppio orale, superato il quale l’aspirante avvocato otterrà l’abilitazione allo svolgimento della professione, con relativa iscrizione all’Albo degli avvocati. Iscrizione la quale deve essere effettuata all’interno dell’Ordine di riferimento.

L’ultimo passo: l’iscrizione all’Ordine degli avvocati di Reggio Calabria

A questo punto, è tutto pronto per l’ultimo passo, al termine del quale l’iscrizione all’Ordine degli avvocati di Reggio Calabria sarà realtà. Per poterlo fare è necessario essere in possesso della relativa documentazione, la quale è composta da:

  • certificato di laurea;
  • istanza di iscrizione diretta al consiglio;
  • certificato di abilitazione presso la Corte di Appello:
  • autocertificazione di nascita, cittadinanza e residenza, dei carichi pendenti in tribunale e penale generale.

Alla domanda è poi necessario accludere una fotocopia della propria tessera sanitaria e del codice fiscale, 2 immagini in formato fototessera, la ricevuta della tassa pagata per l’iscrizione all’Ordine degli avvocati e quella relativa alla tassa CC.GG per l’iscrizione al proprio albo professionale.