Pensione sociale donne – Che cos’è e requisiti

153

Si parla di pensione sociale donne per indicare una prestazione di assistenza rivolta a tutte le donne che non hanno mai versato i contributi e che rispondono a determinati requisiti.

Lo stesso viene erogato a tutte le donne che abbiano compiuto 67 anni – un criterio anagrafico che varia di anno in anno con gli aggiornamenti che seguono le stime di speranza di vita, come da indicazioni Istat.

La pensione sociale può essere richiesta da:

  • Cittadine italiane
  • Cittadine facenti parte la Comunità Europea
  • Cittadine non comunitarie con carta di soggiorno valida e residenza italiana da 10 anni come minimo

Pensione sociale donne – Importo assegno

Si evidenzia che la pensione sociale ha 13 mensilità con un assegno che ha un importo pari a 457,99 Euro al mese. L’importo segnalato è integrale se non sono presenti altri redditi al di fuori di questo assegno.

Potrebbe essere ridotto nel momento in cui si denota un reddito familiare differente in merito anche alla somma percepita dal coniuge, nonché l’Isee familiare.

Per le donne coniugate infatti è da valutare il reddito che dovrà essere inferiore a 5954 euro all’anno. Nel caso in cui il reddito risultasse entro i 6121 euro, l’assegno si potrà ricevere ma con una somma ribassata di norma sui 100 euro.

Il limite massimo di reddito per ricevere l’assegno è pari a 11.908 euro: questo verrà altamente decurtato in base a quanto sopra esposto.

Per tutte le donne che hanno più di 70 anni di età è prevista una maggiorazione di 12,92 euro al mese. In questo caso il reddito viene calcolato togliendo prima le imposte fiscali e retributive, senza includere TFR e prima casa di abitazione.

Una cosa importante: la pensione deve essere confermata e validata ogni anno con relativa conferma o decurtazione. Infatti si possono superare i limiti di reddito mentre si percepisce l’assegno: per questo motivo nell’anno successivo verrà decurtato l’importo dopo che sono stati svolti tutti i controlli doverosi.

In poche parole: questo assegno non è definitivo ma provvisorio e deve essere confermato tutti gli anni, certificando reddito e attività che sono state svolte.

Pensione sociale donne – Come fare la domanda?

Quando si vuole fare richiesta per la pensione sociale donne, la stessa deve essere presentata all’Inps online sul sito web ufficiale oppure direttamente nelle sedi territoriali. Naturalmente è possibile richiedere aiuto e assistenza al Caf.

L’importo dovuto viene pagato nel primo giorno del mese successivo alla richiesta, a seguito della sua accettazione. Il versamento viene svolto a seconda delle modalità che sono state indicate nella domanda stessa.

È bene ricordare che alla fine di ogni anno la domanda deve essere “rifatta” per ricevere una conferma a seguito attento controllo da parte dell’Inps.