Pensioni di cittadinanza: che cos’è? Quali sono i requisiti per richiederlo?

170

Le pensioni di cittadinanza, secondo quanto disposto dal Decreto che la regola, è una prestazione mensile economica, indirizzata a determinate categorie di persone. Ma come funziona? A chi è indirizzata? Come si richiede?

Che cos’è e a chi spetta

Sia la pensione che il reddito di cittadinanza, sono delle prestazioni che sostengono chi ha un reddito basso, e percepisce uno stipendio o una pensione che non superano i 780 euro.

Questa pensione spetta a chi:

  • ha più di 67 anni;
  • ha una pensione che non supera i 780 euro;
  • è in possesso della cittadinanza italiana, oppure è cittadino di un paese dell’Unione Europea, o cittadino di Paesi terzi con il permesso di soggiorno nell’Unione Europea;
  • risiede in italiana da dieci anni;
  • presenta una certificazione comprovante i requisiti di reddito e di patrimonio necessari per il sussidio, e ciò include anche la composizione del proprio nucleo familiare
  • ha un ISEE del nucleo familiare inferiore a 9360 euro, o ha un reddito famigliare inferiore ai 6000 euro;
  • ha un bene immobiliare che non supera i 30,000 euro, oltre all’abitazione principale;
  • non ha autoveicoli immatricolati, così come nessun altro della sua famiglia, da meno dei sei mesi.

Come si calcola e richiederla

L’importo che si percepisce con una pensione di cittadinanza, dipende da vari fattori. Un pensionato senza casa, ad esempio, può ricevere 780 euro, mentre una coppia di pensionati, sempre senza casa, arrivano fino a 882 euro.

Ma come si può richiedere il reddito di cittadinanza? Si deve presentare uno specifico modulo, rilasciato dall’INPS. Questa domanda andrà consegnata, poi, o al CAF, o alle poste italiane oppure al sito ufficiale dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) usando l’impronta digitale. Questa domanda si può presentare dopo il sei e fino alla fine di ogni mese.

A differenza del reddito di cittadinanza, che scade dopo diciotto mesi, la pensione viene rinnovata in automatico, senza presentare nuovamente il modulo.