POLIZZA COMMERCIALISTI: COME FUNZIONA LA TUTELA LEGALE

126

Il rapporto che intercorre tra il Commercialista e il cliente è uno dei più spinosi.

Il commercialista infatti ha molte responsabilità verso questi ultimi per cui svolge un’importante attività di consulenza e prestazioni di diversa natura.

In particolare la responsabilità del commercialista viene richiamata quando, volontariamente o involontariamente, non si attiene alla diligenza professionale.

L’articolo 1176 comma 2 del Codice Civile infatti dichiara che:

Nell’adempimento delle obbligazioni inerenti all’esercizio di un’attività professionale, la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell’attività esercitata”.

Ne consegue che quando il commercialista è chiamato a esercitare la propria attività, deve svolgerla basandosi su un livello standard di diligenza. In caso contrario potrebbe essere ritenuto responsabile per negligenza ed essere coinvolto in eventuali cause legali.

Il supporto legale della Polizza e delle Compagnie Assicurative 

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto l’art.1917 del Codice civile dichiara che: “le spese sostenute per resistere all’azione del danneggiato contro l’assicurato sono a carico dell’assicuratore nei limiti del quarto della somma assicurata. Tuttavia nel caso in cui sia dovuta al danneggiato una somma superiore al capitale assicurato le spese giudiziali si ripartiscono tra assicuratore e assicurato in proporzione del rispettivo interesse.”

La Polizza RC Professionale tutela infatti il commercialista dai possibili danni causati a terzi durante lo svolgimento dell’attività lavorativa. La Compagnia assicurativa interviene, quindi, sia per far fronte alle richieste di risarcimento da parte dei clienti che offrendo supporto al professionista in presenza di cause legali.

Nello specifico si impegna a coprire le spese legali peritali o a fornire prestazioni di altra natura, occorrenti all’assicurato per la difesa dei suoi interessi in sede giudiziale.

Si tratta di una norma inderogabile, come chiarito dall’art. 1932 del Codice civile, anche se è importante ricordare che il dovere dell’assicuratore si riferisce alle cause che pongono quest’ultimo nella posizione di doversi difendere, mentre esclude i costi sostenuti, non per attività di resistenza alle pretese del terzo, ma per attività complementari a essa. Su questo punto si è espressa anche la Cassazione con le sentenze n. 10595/2018 e n. 14107/2019.

L’importanza della Polizza Rc professionale per commercialisti: finalità e caratteristiche 

La Polizza Rc professionale per commercialisti ha un duplice obiettivo:

  • tutelare il cliente
  • mettere al riparo il Professionista dai possibili danni economici.

Dal 2013 è stato sancito l’obbligo dal DL 138/2011 per il Professionista, a tutela del cliente, di “stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall’esercizio dell’attività professionale

Tuttavia una buona Polizza non assolve solo il dovere di soddisfare gli obblighi di legge a tutela dei clienti ma si pone anche come uno strumento per proteggere gli interessi e i beni del Professionista da eventuali richieste di risarcimento.

L’Assicurazione RC professionale offre un’ampia copertura per danni patrimoniali, colpa grave e lieve, violazioni della privacy, causati a terzi durante lo svolgimento di attività come:

  • Consulenza fiscale e tributaria;
  • Contabilità dei clienti;
  • Supporto alle aziende;
  • Presentazione della dichiarazione dei redditi;
  • Revisione dei bilanci di imprese ed enti pubblici o privati;
  • Liquidazione di aziende, patrimoni, o singoli beni;
  • Gestione dei dati personali;
  • Attività svolte da dipendenti e collaboratori.

Garanzie aggiuntive per una copertura completa 

La Compagnia inoltre offre l’opportunità al professionista di personalizzare ed estendere la copertura della sua Polizza in base alle proprie esigenze e preferenze.

È possibile chiedere un preventivo online per la Polizza Commercialista per conoscerne subito tutti i dettagli.

Attraverso il pagamento di un premio aggiuntivo, infatti, è possibile ottenere una copertura per:

  • Espletamento degli incarichi di Curatore, Liquidatore, Commissario;
  • Conduzione dello Studio;
  • Attività di Amministratore e Sindaco, Membro del Consiglio di Sorveglianza, Revisione Legale dei Conti/Membro dell’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs 231/2001 di Società o altri Enti;
  • Spese per il ripristino della reputazione;
  • Visto pesante e Visto leggero.

Una Polizza che ti protegge in ogni momento: Retroattività e Postuma 

Al momento della stipulazione del contratto è importante che siano presenti le clausole Retroattività e Postuma.

Con la Retroattività si garantisce al professionista una copertura antecedente alla sottoscrizione della polizza, che tutela il commercialista anche per i danni causati a terzi prima della stipulazione.

Con la garanzia Postuma invece la Compagnia garantisce all’assicurato una copertura per eventuali danni emersi successivamente alla cessazione della sua attività.