Polizze per matrimoni: perché farle? Cosa coprono?

36

Il matrimonio è un mercato che può superare i quaranta milioni di euro, e secondo alcuni dati, in media in Italia si sposano 200,000 persone, che spendono circa 15,000 euro in abiti, cerimonia, viaggio di nozze, etc. E’ anche possibile che accadano degli imprevisti, e per questi si possono stipulare delle polizze assicurative. Per saperne di più, si può continuare a leggere questa pagina.

Che cosa coprono queste polizze

E’ inutile dirlo, nei matrimoni possono capitare i più diversi imprevisti, ma le polizze possono coprirli. Ad esempio, ci sono compagnie che coprono danni causati calamità, oppure se avviene un qualche imprevisto per cui si debba annullare o rimandare il matrimonio. La garanzia sulla responsabilità civile, può aiutare nel caso che durante la cerimonia avvengano degli incidenti o vengano fatti dei danni.

Nei rimborsi spese, le assicurazioni coprono i costi legati a vestiti, bomboniere, foto, rinfresco, ma se il matrimonio viene annullato da uno dei due partner, il rimborso può essere solo parziale. Queste coperture possono partire dai dieci giorni ai dodici mesi.

Con il Coronavirus, non sono stati di certo pochi i matrimoni rimandati, così come i viaggi di nozze, ed in questa situazione particolare, per i rimborsi, bisogna chiedere alle varie assicurazioni, se sono state già state emesse delle polizze, ed è difficile prevedere se i rimborsi verranno effettuati per intero o solo in modo parziale.

I vari tipi di assicurazione

L’assicurazione giusta si può scegliere in base alle proprie esigenze e ai costi. Una polizza che è diventata popolare in Inghilterra (e a seguire in altri paesi europei) è l’assicurazione Sposami, un prodotto del gruppo Filo, che offre due pacchetti, di cui uno è denominato Wedding, che permette di assicurarsi contro l’annullamento del matrimonio ed eventuali danni, con garanzie che arrivano a un massimo di 197 euro, e quella personalizzata, a cui si possono aggiungere anche altre possibilità, come la perdita del posto di lavoro, l’annullamento luna di miele e gli infortuni agli sposi.

Tra gli altri esempi, si può citare l’assicurazione matrimonio della Zurich, che copre anch’essa un annullamento o eventuali danni, purché la cerimonia si tenga in Europa e permette ai clienti di tutelarsi già dal giorno in cui è stata emessa. Essa copre anche tasse di prenotazione, acconti per l’onorario dei fotografi e degli addobbi floreali, mezzi di trasporto, torta nuziale, etc.

C’è, poi, la Ergo, che stipula polizze per i viaggi, che offre una polizza speciale per la luna di miele, che copre spese mediche ed assistenza sanitaria, bagagli smarriti, responsabilità civile, pacchetti voli, etc. A coprire sia la cerimonia che il viaggio di nozze, c’è la polizza matrimonio offerta dalla SAT (Società Assicuratrice Torinese), ed essa include anche l’annullamento del matrimonio per malattia o infortunio di uno degli sposi o eventuali ripensamenti.