Economizzare il proprio matrimonio: come si può fare? Su cosa fare i tagli?

179

Il matrimonio dovrebbe essere il giorno più bello per una coppia, ma non tutti si possono permettere di spendere un budget alto. Ciò non significa che non si possa organizzare un bel matrimonio a costi contenuti, facendo attenzione su dove e quanto risparmiare. Ma su cosa si possono effettuare dei tagli? Cosa può essere prioritario e non?

L’abito

Quando ci si sposa non si può non pensare agli abiti, e anch’essi hanno un costo non indifferente. In genere, su di essi non si basa a spese, ma si possono confrontare comunque i prezzi di vari venditori. Se proprio non si riesce a risparmiare su di essi e sulle scarpe, è bene farlo sugli accessori. Lo stesso vale per gli uomini, che possono scegliere come abiti da cerimonia completi da poter indossare di nuovo.

Ad esempio, anziché comprare gioielli nuovi è possibile optare per quelli di famiglia o che già si possiedono. Per quanto riguarda i vestiti, se si ha un budget ridotto è meglio che i tessuti non siano pregiati e il taglio e i ricami siano semplici. Al velo da sposa ci sono diverse alternative più economiche, come il turbante, una corona di fiori o le velette.

La lista delle priorità

Non è sempre semplice sapere su cosa risparmiare e cosa no, ma si può partire dalla location. Se ci vuole sposare in chiesa (il cui costo non è indifferente), ad esempio, è bene farlo in una parrocchia vicina, anziché al centro della città, e può essere anche una scelta migliore anche sotto l’aspetto affettivo. Online, poi, è possibile cercare sempre dei posti low cost in cui tenere il ricevimento.

E’ anche importante valutare bene la lista degli invitati, che dovrebbe essere circoscritta ai parenti più vicini e agli amici intimi, anziché cugini e zii che non si vedono quasi mai e che si conoscono a malapena. La data del matrimonio, poi, dovrebbe essere fissata in mezzo alla settimana, anziché nel week-end, se possibile, e magari in bassa stagione.

Un altro punto su cui risparmiare è la scelta dei fiori, e di questi è meglio scegliere quelli di stagione, anziché quelli di varietà pregiate, sia per il bouquet che per le decorazioni della sala e della chiesa o sala del Comune. Per risparmiare su tutto il resto, come bomboniere, biglietti per gli inviti, etc, è bene scegliere diversi fornitori.

Se si è amanti dei fai date, si possono realizzare inviti, bomboniere e segnaposto anche da soli. Online si trovano diverse idee come dei sacchetti profumati per l’armadio o delle piccole piantine grasse inserite in barattoli facili da reperire in qualunque negozio.

Viene da chiedersi, poi, dove fare la luna di miele? Si può anche scegliere di inserirlo nella lista di nozze, facendolo pagare da più persone, oppure scegliere una meta che non sia tra le più gettonate, ma può essere comunque bella. Paesi come il Marocco o il Portogallo sono tra quelle meno care, e hanno città e mete romantiche anche se poco note.