Skrill: cos’è, come si usa, quando si usa

57

I portafogli elettronici sono da vari decenni una realtà, che solo negli ultimi anni si sta diffondendo nell’uso anche nel nostro Paese. Si tratta di semplici sistemi per i pagamenti online, pensati per chi desidera fare varie transazioni sul web, evitando però di indicare a ogni singolo sito i dati della propria carta di credito o di debito. In sostanza si tratta di permettere a una società terza di gestire i propri pagamenti tramite sistemi elettronici. Alcuni portafogli elettronici, come anche Skrill, permettono di conservare del denaro, oppure di effettuare pagamenti direttamente tramite le coordinate del proprio conto bancario.

Come funziona Skrill

Per avere ulteriori chiarimenti su come funziona questo metodo di pagamento è possibile leggere alcune delle Recensioni Skrill disponibili online. Ricordiamo anche che questo non è l’unico portafogli elettronico disponibile online, ormai se ne trovano vari, tutti funzionanti in modo molto simile. Per aprire un conto Skrill è sufficiente avere a disposizione un indirizzo e-mail, i propri dati identificativi e un conto corrente con operatività online, o una carta di credito. L’utilizzo di un portafoglio elettronico è infatti quello di permettere le transazioni con un sistema di pagamento preesistente; non è possibile attivare un conto senza avere a disposizione un qualsiasi metodo di pagamento elettronico, tramite il quale versare fondi sul conto Skrill o da utilizzare per saldare eventuali conti tramite il portafogli elettronico. O meglio, il conto si può attivare semplicemente con i propri dati e un indirizzo e-mail valido; in seguito però l’operatività sarà limitata dalla cifra ottenuta tramite pagamenti provenienti da altri utenti che usano il medesimo sistema.

Cosa si può fare con Skrill

Il principale utilizzo di un conto di un qualsiasi portafogli elettronico è quello di sfruttarlo come interfaccia per i propri pagamenti elettronici online. In sostanza funziona così: si caricano sul conto Skrill i dati di una, o più, carte di credito o di debito; si fanno acquisti online e si utilizza il sistema Skrill per la gestione dei pagamenti. Il portafoglio del conto può contenere vari metodi di pagamento, compresi i dati del proprio conto corrente. Non è necessario che tutti i sistemi di pagamento siano intestati al medesimo soggetto, o all’intestatario del conto Skrill. Volendo è quindi possibile dare vita a un conto condiviso, come ad esempio un conto di famiglia, in cui inserire tutte le carte e gli IBAN a disposizione di uno stesso nucleo famigliare.

Ulteriori servizi

Skrill offre ai propri clienti anche la possibilità di acquistare una carta di credito prepagata MasterCard. Ma non solo, tramite questo portafogli elettronico è possibile addirittura acquistare criptovalute, utilizzando i fondi disponibili all’interno del portafogli elettronico. Non stiamo parlando di un vero e proprio sito di exchange di moneta, per questo motivo le criptovalute disponibili sul Skrill sono in numero limitato. In linea generale stiamo parlando di quelle più note e scambiate, come ad esempio Bitcoin, Ethereum e Litecoin. Allo stesso modo è possibile inviare denaro all’estero in 40 differenti valute, in modo rapido e a costi decisamente limitati.