Vivere con 500 euro al mese: è possibile? E come?

559

Sembra impossibile vivere con 500 euro al mese, eppure lo è. Ma come? Quali sono i consigli da seguire? E dove? Per saperne di più, si può continuare a leggere questa pagina.

Cosa fare

Per vivere bene con 500 euro al mese, ci sono alcuni consigli da seguire. A cominciare dal tenere una traccia delle proprie spese, calcolando quanto si spende per le bollette e la spesa, tagliando le spese superflue, come sigarette, gratta e vinci ed altri elementi che non sono necessari.

Un altro segreto è noleggiare o prendere in prestito, anziché acquistare. Ad esempio, chi desidera leggere libri può iscriversi in una biblioteca, dove si possono prendere in prestito i libri gratuitamente, o comunque a un costo basso, oppure noleggiare dei video. Anziché usare la macchina, si consiglia di prendere i mezzi pubblici.

Il proprio appartamento o alloggio si può condividere con uno o due persone, in modo da dividere le spese. Per quanto riguarda la spesa alimentare, oltre ad acquistare cibi in discount, si possono usare dei coupon o degli omaggi. Le uscite a ristoranti, cinema e fast-food, invece, si dovrebbero evitare.

E’ possibile, inoltre, aprire un conto corrente a zero spese, online oppure in alcuni istituti di credito. Per quanto riguarda altri acquisti, se possibile è bene optare per l’usato, online oppure a dei mercatini, in cui si può trovare il necessario a un prezzo inferiore.

Dove poter vivere bene con 500 euro al mese

E’ possibile vivere bene con 500 euro al mese in alcuni paesi. In Europa, si può vivere bene con questa somma in Repubblica Ceca, in cui un appartamento si può affittare a 150 euro al mese e il costo dei trasporti è al di sotto dei 100 euro. Lo stesso si può dire di altri paesi dell’Europa dell’Est, come l’Ungheria, la Romania o la Bulgaria.

Tra gli altri paesi extra-europei, invece, si possono elencare:

  • la Thailandia, in cui i costi del servizio sanitario sono molto bassi;
  • il Vietnam, i cui prezzi sono simili a quelli della Thailandia, come l’affitto di una camera a 270 euro;
  • la Cambogia, dove si può pagare una cena al ristorante a 1,50 euro e il costo della vita raggiunge i 450 euro;
  • il Nepal, che permette di affittare un posto letto a 80 euro al mese, e con 15 euro si può pagare la connessione internet mensile;
  • l’India, dove un affitto di un posto letto è di circa 140 euro, ed un pasto ne costa 5;
  • il Nicaragua, in cui ai 140 euro dell’affitto se ne possono aggiungere altri 40 per acqua, elettricità o rifiuti;
  • Panama, noto per essere un paradiso fiscale, con 400 euro si può affittare un posto letto e pagare le utente con 50 euro;
  • il Guatemala, dove un posto letto arriva a 300 euro, più 110 euro per le utenze mensili e 10 per acquistare cibo in abbondanza.