Home > Investimenti > Arte & Collezionismo > Christie’s annuncia la vendita della prestigiosa collezione Waddington

Christie’s annuncia la vendita della prestigiosa collezione Waddington

Leslie Waddington

Messa in vendita dalla casa d’aste Christie’s London la prestigiosa collezione Waddington




La casa d’aste Christie’s London a ottobre proporrà la vendita, in una singola sessione, della straordinaria collezione d’arte di Leslie Waddington.

Leggendario art dealer britannico, scomparso all’età di 81 anni, Leslie Waddington inizia la propria carriera a 24 anni lavorando con il padre che apre una galleria d’arte nel 1957 in Cork Street a Londra. Waddington nei primi anni Sessanta introduce a Londra gli artisti dell’Espressionismo astratto e della Pop Art americana, in generale i movimenti artistici d’Oltreoceano formati nel Secondo Dopoguerra, oltre a promuovere giovani artisti britannici come Patrick Caulfiled. Leslie comincia ad essere indipendente dal padre a partire dalla metà degli anni Sessanta quando aprirà una propria galleria sempre in Cork Street: continua però a sostenere i grandi maestri del Novecento come Matisse, Picasso, Braque o Dubuffet. Soltanto nei primi anni Ottanta inizia a dare spazio alla nuova pittura sostenendo artisti come Mimmo Paladino e George Baselitz; in realtà Leslie non è riuscito mai ad abbracciare a pieno l’arte Concettuale preferendo sempre la pittura.

Christie’s, dopo la leggera contrazione delle vendite degli ultimi mesi, gioca la carta Waddington nella speranza che la prestigiosa provenienza possa nettamente influire sull’asta.

Grande aspettativa per un capolavoro di Jan Dubuffet, un olio su tela dal titolo Visiteur au chapeau bleu avril 1955 del 1955 che presenta una stima di £2,000,000-3,000,000, un dipinto di Francis Picabia (Lampe del 1923) con una stima di £800,000-1,500,000, Praise del 1988 di Agnes Martin con una stima di £2,000,000-3,000,000 e un raro mobile di Alexander Calder (Le serpent rouge del 1958) con stima di £2,000,000-3,000,000. La vendita coinciderà con la settimana di Frieze Art Fair di Londra. Continua quindi la battaglia con la storica rivale Sotheby’s a colpi di nomi altisonanti: dopo l’annuncio da parte di quest’ultima della vendita della collezione di David Bowie, Chrieste’s risponde con la collezione di Leslie Waddington che si preannuncia essere eclatante.

Print Friendly, PDF & Email