Home > Finanziamenti > Mutui prima casa

Mutui prima casa

Mutui prima casa

Acquistare la prima casa con un mutuo, è ancora conveniente? Dove posso trovare i mutui prima casa più convenienti ?

La situazione economica ci porta oggi a una serie di riflessioni sulla convenienza o meno del mutui prima casa. Vediamone alcune.

Un primo punto da affrontare è la valutazione della capacità di reddito che abbiamo. È la base di partenza, perché l’individuazione del reddito, ci porta a effettuare una verifica su come viene generato, ovvero da lavoro dipendente o autonomo, da rendite e/o pensione. Riportiamo quindi gli importi delle entrate verificandone l’attendibilità e l’incidenza tra quelle certe e quelle più variabili. Per esempio una coppia ha due redditi uno da lavoro dipendente e l’altro da autonomo, un single percepisce un’entrata come lavoratore autonomo e un dividendo da obbligazioni , sono redditi con attendibilità ed incidenza differenti.

Dal totale delle entrate/redditi dobbiamo ora detrarre tutti i costi certi che in un anno sosteniamo. Se il risultato è pari a un terzo delle entrate, possiamo ragionevolmente procedere nel ragionamento, in caso contrario, senza altri supporti economici è difficile che una banca eroghi un mutuo immobiliare, come meglio spiegato nel nostro articolo. Ci preme sottolineare che non stiamo lavorando su valori economici, pertanto le grandezze in gioco possono portare a conclusioni anche molto differenti da caso a caso.

Il secondo punto è legato all’aspettativa futura di poter mantenere queste entrate e in questo caso i ragionamenti possono farsi più complicati. Le variabili che entrano in gioco sono veramente diverse, con un numero elevato di possibili combinazioni che variano in base alla propria situazione ed al tempo di restituzione.




Riteniamo di avere i requisiti, in base a quanto visto nei due punti precedenti, dove possiamo trovare i mutui prima casa più convenienti ? Una prima verifica consigliamo di farla sul web, dove troviamo dei siti che ci mettono a confronto i mutui prima casa offerti alle condizioni migliori per il sottoscrittore

Individuato il mutuo immobiliare, cerchiamo allora di immaginarci i rischi che ci potrebbero maggiormente penalizzare:

  • come i danni che provengono da un incendio o da una perdita d‘acqua, che possono comunque dannanneggiare in parte o totalmente l’immobile
  • come l’infortunio, l’invalidità o la premorienza, in particolare da tenere presente nel caso si abbiano persone a carico

Vediamo di limitare e circoscrivere questi rischi, leggendo quanto riportato nel nostro articolo sulle coperture offerte da una polizza di assicurazione.

Per i dipendenti a assunti a tempo indeterminato nel settore privato possono anche stipulare un’assicurazione sulla perdita del lavoro, che può coprire fino a 18 mensilità la rata di mutuo. Permettendo di cercare un nuovo impiego, onorando comunque le rate del mutuo.

lI governo ha in essere alcune facilitazioni per chi ha sottoscritto o sta valutando la sottoscrizione di un mutuo prima casa:

  • il fondo di solidarietà per chi viene a trovarsi in situazioni di insolvenza sulle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa
  • un fondo volto alla concessione di garanzie per la stipula di Mutui Prima Casa , con un tasso calmierato per i giovani di età inferiore ai 35 anni e titolari di un lavoro atipico, le giovani coppie o i giovani genitori single.

In modo non certo esaustivo, abbiamo cercato di offrire, alcuni spunti di riflessione per aiutare la valutazione di chi vuole accedere ad un mutuo per l’acquisto della prima casa.

Gianfranco Mozzali
aggiornato al 16 giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “Mutui prima casa

Lascia un commento