Quanto conta l’emotività negli investimenti? cos’è la finanza comportamentale?

270

Hai mai sentito dire che l’emotività condiziona gli investimenti? Se desideri informarti maggiormente a riguardo, questo è l’articolo che fa al caso tuo! Continua a leggere per avere informazioni su che cosa è la finanza comportamentale, consigli e tanto altro.

Emotività negli investimenti: cosa significa

L’ emotività negli investimenti è un fattore di rischio che deve essere preso in seria considerazione. Spesso si tende a sottovalutalo, con pesanti conseguenze sotto l’aspetto economico e della propria salute. L’emotività negli investimenti è oggetto di studi della finanza comportamentale, la quale spiega in modo scientifico i modelli di comportamento. In poche parole, in circostanze di ansia, aspettative,paure e insicurezza, le emozioni influenzeranno vari aspetti della vita, questo succede anche negli investimenti. A riguardo sono disponibili i libri sull’emotività negli investimenti, argomento centrale della sezione libri sul tradingSe stai pensando di iniziare ad investire ,  dovrai prendere in considerazione quegli aspetti emozionali della tua persona che rientrano appunto in quella che si chiama finanza comportamentale.

Finanza comportamentale:che cos’è?

La finanza comportamentale ritrova le sue radici nelle riflessioni finanziarie di Jeremy Betham e Adam Smith, che sono state prese inconsiderazione realmente sono negli anni ’60. Venti anni dopo, l’argomento diventa di interesse e pubblico solamente quando Daniel Kahneman e Amos Tverski scrivono il libro “Decision making under risk“. In questa opera, i due esperti spiegano attraverso la logica della psicologia cognitiva anomalie presenti nel mercato. In questo modo,nel 1979 nasce la Finanza comportamentale, ossia una sezione delle scienze economiche, la quale si occupa di studiare i riscontri degli effetti psicologici sui mercati finanziari. Questa scienza è nata dalla necessità di risolvere quelle problematiche economiche che sono tecnicamente chiamate inefficienze di mercato, ovvero le decisioni nei mercati economici non razionali. Esempi di inefficienze di mercato sono: errori di investimento, errori nel ritorno degli investimenti, processi decisionali errati, valutazione sbagliata nei prezzi economici. Alla base di questi errori sono stati rintracciati dei Bias cognitivi, ovvero sbagli cognitivi dettati da vari tipi di pregiudizio, ecco di seguito i principali bias:

  • eccessivo ottimismo
  • illusione di controllo
  • overconfidence
  • di conferma
  • apofenia
  • hindsight bias
  • Outcome

Ovviamente, bisogna dire che esistono centinaia di tipi di bias e che essi non sono visibili ed espliciti a tutti. Per questo motivo, il consiglio maggiore è quello di investire sempre con ragionamento, senza impulsi e istinto. Ecco, di seguito, alcuni consigli su come controllare la tua emotività durante gli investimenti e le attività finanziarie.

Come controllare l’emotiva negli investimenti

Gestire l’emotività negli investimenti assume caratteri differenti da persona a persona e anche controllarla e limitarne le influenze sugli investimenti, tuttavia è possibile limitarne i danni rispondendo ad alcune domande:

  • qual’è la tua preparazione in ambito economico finanziario?
  • quali sono le tue esigenze economiche e quando ne avrai bisogno?
  • sei disponibile ad accettare delle perdite e di che importo sul tuo capitale?

In base alle risposte che ti sarai dato, inizierai a mettere la basi di quella che è una pianificazione economico finanziaria, indispensabile per realizzare i tuoi progetti. Dovrai immaginarti un bilancio dove avrai riportato i tuoi assets, che potranno essere in forte utile ma anche in forte perdita, l’importante è l’utile del periodo, in genere l’anno, ma soprattutto l’incremento del patrimonio nel tempo. Dovrai, quindi, crearti un piano mentale e delle aspettative sul tuo investimento, calcolando ogni possibile imprevisto e perdita, evitando di investire dettato da momenti di euforia e momenti di panico. Infatti, dovrai sempre investire in serenità e tranquillità, investendo nel modo più sicuro e cercando di non assecondare la tua istintività. Pertanto potrai gestire l’emotività investendo in oggetti che conosci, sui quali sei informato e preparato.Per investire in modo sicuro potrai frequentare uno dei tanti corsi, video lezioni, libri, eventi e tanto altro. Per esempio, potrai consultare un esperto che potrà darti qualche dritta a riguardo. Acquisendo conoscenze ed esperienze, avrai maggiore fiducia in te stesso!