Stipendio farmacista: ecco quanto si guadagna e come diventare tali

295

Quando si termina la scuola superiore ecco che si inizia a ragionare sulla professione che si vorrebbe svolgere in futuro. I ragionamenti da fare sono molti, la scelta dell’università, gli anni di studio a seguire e il tirocinio da fare prima di giungere a una preparazione idonea allo svolgimento del lavoro scelto. Di seguito, alcune informazioni sulla professione del farmacista, dove troverete elencati i vari passaggi per poterlo diventare e lo stipendio medio che si può guadagnare.

Stipendio farmacista: ecco come diventare tali

Prima di elencare il percorso da seguire per poter diventare un farmacista, andiamo a vedere cosa fa precisamente un farmacista. Per molti, il farmacista è colui che serve il cliente all’interno di una farmacia, seguendo le prescrizioni indicate dal medico di riferimento, ma non è realmente così. Il farmacista è colui che conosce alla perfezione ogni farmaco e sostanza nel campo della salute e del benessere. Questa figura segue tutti i processi del farmaco, dalla fabbricazione, alla preparazione, fino al controllo finale. Il farmacista è una figura autorizzata a vendere farmaci e a consigliare utilizzo e dosi ai propri clienti. Si tratta, dunque, di un lavoro di grande responsabilità che richiede una formazione importante, sia dal punto di vista pratico che teorico.

La strada per diventare farmacista è lunga e precisa. Dopo aver terminato gli studi superiori, bisognerà frequentare un corso universitario in farmacia o CTF (Chimica e Tecnologie Farmaceutiche) in base all’ambito lavorativo prescelto, successivamente alla laurea è necessario superare l’esame di stato e poi, infine, iscriversi all’Albo dei Farmacisti. Analizzando singolarmente i vari passaggi, per diventare farmacista, è necessario:

  • terminare la scuola superiore
  • iscriversi all’università: i corsi indicati sono, Farmacia per chi è intenzionato a svolgere un lavoro all’interno della farmacia, e CTF per chi, invece, è più interessato allo studio della fabbricazione e distribuzione del farmaco.
  • svolgere un tirocinio professionale
  • superare l’esame di Stato: un esame che si svolge una volta all’anno e prevede una prova scritta, tre prove pratiche e un esame orale.
  • iscrizione all’Albo dei Farmacisti: una volta superato l’esame di Stato, l’ultimo passo per diventare farmacista è l’iscrizione all’Albo dei Farmacisti (FOFI, Federazione Ordini Farmacisti Italiani)

Una volta terminati i vari step, e in possesso dell’iscrizione all’Albo, il farmacista può lavorare in diversi ambiti, tra cui: farmacia, laboratori, industria cosmetica/farmaceutica/alimentare e parafarmacia.

Stipendio farmacista: ecco quanto si guadagna

Ma, se la scelta del lavoro futuro deve essere spinta dalla passione e dalla dedizione, è anche giusto informarsi sulle possibilità di guadagno. Il farmacista che lavora all’interno di un’azienda seguirà lo stipendio da essa indicato. Chi, invece, presta servizio all’interno di una farmacia la retribuzione sarà diversa, a seconda degli anni di esperienza e dal ruolo che si ricopre (ad esempio se si è titolari della farmacia). Comunque, in media, un frammista dipendente può guadagnare dai 1200 euro ai 1800 euro al mese.