2001 codice tributo: ecco a cosa serve e come inserirlo nel modello F24

942

Il codice tributo 2001 viene usato solo da chi paga la prima rata dell’Ires, ovvero l’imposta sul reddito della società, ma come funziona quest’ultima? E come si inserisce questo codice nel modello F24?

L’Ires

Calcolata sulla base di un’aliquota fissa al 24 %, l’Ires è un’imposta proporzionale, e a versarla devono essere le società per azioni e in accomandita per azioni, quelle a responsabilità limitata, quelle cooperative, quelle di mutua assicurazione e quelle europee con sede in Italia, gli enti pubblici e privati con sede in Italia (inclusi trust, consorzi, organizzazioni no profit, etc) ed anche società non residenti in Italia, ma i cui redditi sono prodotti in Italia.

Non pagano questa imposta le società i cui redditi sono organismi di investimento collettivo del risparmio, con sede in Italia o nel Lussemburgo, previsti nei casi riportarti nell’articolo 74, comma 5-quinquies della legge TUIR.

Secondo l’articolo 81 del TUIR, del Titolo II e Capo II, tale tassa riguarda in particolare società ed enti commerciale che possono determinare il loro reddito seguendo le norme relative alla determinazioni della base imponibile, della disciplina del consolidato fiscale nazionale e la disciplina il consolidato fiscale mondiale, come descritti sempre nel medesimo articolo. Un altro articolo fondamentale del TUIR che riguarda l’Ires, è l’83, il cui criterio base regola la determinazione del reddito d’impresa delle società di capitali e degli enti commerciali che non adottano gli IAS/IFRS. Gli enti commerciali non residenti, invece, di questo regolamento devono fare riferimento agli articoli 143 e 150, che specificano come deve calcolato il reddito, ossia tramite la somma del capitale, dei redditi fondiari, etc, ed al netto delle eventuali perdite.

Come calcolarlo ed inserirlo nel modello F24

Per calcolare l’Ires bisogna applicare l’aliquota già citata, ad una base imponibile, e questa si può calcolare sommando l’utile e la perdita ante-imposta del conto economico includendo le variazioni in aumento e sottraendo quelle in diminuzione.

Come per le altre imposte, anche l’Ires va inserito nella sezione “Erario“, nella voce che riguarda le imposte, l’IVA, etc. Oltre che inserire il numero 2001 nella sezione che riguarda i codici di tributi, si dovranno poi compilare anche le colonne “rateazione/regione/prov./mese rif.”, l’anno di riferimento e l’importo a debito versati.