F24 compilabile: ecco dove trovarlo in pdf su internet e come inserire i dati

355

L’F24 è sicuramente il modello di pagamento con cui i contribuenti italiani hanno a che fare più spesso. Tramite esso è possibile pagare tasse e tributi, ma anche contributi, premi e molto altro ancora. La tecnologia può essere di grande aiuto per il cittadini, visto che su internet è possibile trovare il modello F24 compilabile: vediamo come funziona e come si inseriscono i dati.

Tipologie di modelli di pagamento

Prima di puntare i riflettori sul modello F24 compilabile è necessario fare una precisazione: non esiste un unico modello valido per tutti i tipi di pagamento. A seconda del tipo di versamento che si deve fare sarà necessario utilizzare:

  • F24 ordinario per i tributi;
  • F24 accise per le accise ed i tributi dei monopoli;
  • F24 semplificato per i pagamenti agli sportelli di banca, posta ed agenti della riscossione;
  • F24 Elide per l’imposta di registro sui contratti di locazione.

Dove trovare un F24 compilabile

Dopo aver individuato il modello più adatto alle proprie esigenze ci si può mettere alla ricerca dell’F24 compilabile. In rete non è difficile trovarlo sotto forma di semplice file in formato PDF, ma ci sono anche quelli che possono essere compilati direttamente online. Molti siti offrono questo tipo di servizio: ne citiamo un paio a titolo d esempio. È possibile trovare i vari modelli F24 editabili online su ammistrazioicomunali.it: basta scorrere l’home page per trovare la sezione dedicata ai vari F24; si deve poi fare clic su quello desiderato e si apre una schermata che rappresenta il modello su cui è possibile inserire i dati direttamente con la propria tastiera. Una volta terminata la fase di compilazione sarà sufficiente cliccare su Stampa F24 per produrre il documento in formato cartaceo oppure cliccare su Download F24 per salvarne una copia in PDF. L’altro sito di cui parliamo, ovviamente, è quello dell’Agenzia delle Entrate. Per scaricare il modello in PDF, una volta raggiunta la home page di agenziaentrate.gov.it bisogna andare nella sezione Schede informative e servizi, entrare in Pagamenti ed infine su Versamenti modello F24.

Quali dati inserire e come

L’inserimento dei dati non è particolarmente difficile. Nella prima sezione bisogna indicare i propri dati anagrafici, quindi codice fiscale, cognome e nome, sesso, data e luogo di nascita, indirizzo del domicilio fiscale. La parte più complicata arriva dopo, quando bisogna inserire i dati relativi all’operazione: a seconda del tipo di pagamento che si deve fare bisogna individuare la sezione giusta: sezione Erario per l’IVA, l’Irpef, le ritenute e così via, sezione Regioni per il pagamento delle imposte regionali (l’Irap per esempio), sezione IMU ed altri tributi locali per le imposte comunali. I dati da inserire sono leggermente diversi in ogni sezione: in tutte però figura il codice tributo, ovvero il codice che identifica il tributo per cui si sta effettuando il versamento. L’elenco dei codici tributo si può trovare sul sito dell’Agenzia delle Entrate.