Codice tributo 1020: a cosa si riferisce? Come si usa?

36

Il codice tributo 1020 viene usato come sostituto d’imposta, solo per i condomini. Per sapere meglio a cosa fa riferimento e come inserirlo nel Modello F24, si può continuare a leggere questa pagina.

A cosa si riferisce

Questo codice si riferisce alle ritenute del 4 %, ed agisce come sostituto d’imposta nell’atto di pagamento da parte del condominio all’IRES. In pratica, si versa con questo codice delle ritenute pagati nei mesi precedenti, per prestazioni riferenti a servizi ed opere per il condominio, contratti d’appalto ed esercizio di impresa, nonché per eventuali manutenzioni e pulizie.

E’ bene non fare confusione tra uso di questo codice e quello del codice tributo 1019, che si usa come sostituto d’imposta per l’acconto dell’IRPEF, invece che dell’IRES. La scelta su quale di questi due codici usare, dipende dall’imposta sul reddito, di cui il soggetto in questione è passivo, riguardo il percipiente. Bisogna, inoltre, fare particolare attenzione alle ritenute che non rientrano in quelle del 4 %.

Come inserirle il codice nel Modello F24

Come molti altri codici tributo, incluso il 1019, anche questo va inserito nella “Sezione Erario” alla voce “Imposte dirette – IVA – Ritenute alla fonte – Altri tributi e interessi“.

Di questa sezione, andranno compilate tutte le colonne, fatta eccezione per gli importi a credito versati. Nella colonna riguardante la rateazione, è necessario inserire il mese di riferimento. Alla fine, si inserirà anche il Saldo A – B.